Giovedý 02 Luglio11:31:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: l'assessore Frisoni nella task force europea sui trasporti sostenibili

Obiettivo principale quello di supportare i paesi nella transizione verso trasporti sostenibili,

Attualità Rimini | 14:06 - 29 Maggio 2020 L'assessore Roberta Frisoni L'assessore Roberta Frisoni.

Questa mattina (venerdì 29 maggio) l'assessore Roberta Frisoni, ha partecipato al primo incontro del "The Pep Trasport, Health and Environment Pan- European  Programme"  in qualità di membro della Task Force organizzata dalla Divisione del Trasporto Sostenibile della Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite. L'incontro si è svolto in maniera virtuale con una videoconferenza nella quale l'assessore alla Mobilità del Comune di Rimini è intervenuta, portando il proprio punto di vista sulla situazione nazionale ed espandendo i progetti che Rimini sta realizzando. 

Un'analisi condivisa dai referenti internazionali, partita dalla consapevolezza che, in questa particolare fase di vita delle città europee, anche la mobilità è costretta a cambiare, in quanto le abitudini del trasporto pubblico non sono più adatte alle circostanze attuali che prevedono la distanza fisica fra le persone.  Le sfide, a tutti livelli, sono quelle di saper cogliere l'opportunità di aumentare la mobilità attiva. Un obiettivo che anche per la città di Rimini è determinante e si concretizza nei progetti che l'Amministrazione comunale ha realizzato e sta portando avanti. Come il progetto  "Rimini Open Space" che prevede più mobilità attiva, più coesione sociale e meno "distanza" sociale. A questo proposito sono stati esposti i  traguardi raggiunti e di prossima realizzazione: dalla fitta rete delle ciclabili previste nella "Bicipolitana", alle pedonalizzazioni di alcune aree, il parco del mare, il recupero delle aree esterne nelle scuole, fino alla  pianificazione di nuove piste ciclabili di "emergenza" con zone a bassa velocità (30 km / h).

L'incontro della Task Force, all'interno del "The Pep", ha come obiettivo principale quello di supportare i paesi nella transizione verso trasporti sostenibili, attraverso lo sviluppo di principi relativi alla sostenibilità e alla resilienza.  Principi di salute e prevenzione, definiti per incoraggiare le Nazioni Unite ad adottare strumenti normativi e linee politiche finalizzate ad un migliore utilizzo del settore dei trasporti, con una forte attenzione alla promozione della mobilità attiva e all'ottimizzazione del trasporto urbano.