Martedý 24 Novembre09:40:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aumenta commercio online anche nel riminese: ma meno rispetto ad altre province

La Provincia di Rimini è 71esima su 105 per crescita nel medio periodo di questo tipo di impresa

Attualità Rimini | 12:40 - 28 Maggio 2020 E-commerce (foto di repertorio) E-commerce (foto di repertorio).

Deciso incremento delle imprese e-commerce negli ultimi cinque anni nell'area Romagna – Forlì-Cesena e Rimini, con relativa crescita dell'incidenza sul totale delle imprese operanti nel commercio al dettaglio, che risultano in progressivo calo; crescita che però è inferiore alla variazione regionale e nazionale e a quella di tante altre province nazionali. Trattasi sostanzialmente di micro imprese, costituite in prevalenza sotto forma di imprese individuali; la maggioranza delle stesse risiede nei tre comuni principali (Forlì, Cesena e Rimini) e una su quattro è gestita da donne.

Il settore dell'e-commerce sta sperimentando negli ultimi anni, nel nostro Paese, un'intensa fase di sviluppo, a testimonianza di come siano cambiate le abitudini di consumo della popolazione; sono soprattutto le regioni meridionali a beneficiare di tale crescita, con dieci province del Sud Italia che si piazzano nelle prime dieci posizioni per incremento delle imprese e-commerce nel medio periodo. L'emergenza sanitaria scoppiata a inizio anno, inoltre, ha inciso ancora di più sulla crescita di tale segmento; basti pensare che, secondo le stime di Netcomm, ente specializzato in studi e ricerche sul commercio digitale, nei primi quattro mesi del 2020 si contano 2 milioni di nuovi consumatori online in Italia, 1,3 milioni dei quali attribuibili all'impatto del Covid-19 e al conseguente lockdown delle imprese.

Imprese e-commerce: focus provinciale Rimini

Al 31/03/2020 in provincia di Rimini risultano attive 188 imprese che svolgono attività di commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet (anche detto commercio elettronico o e-commerce); queste rappresentano il 3,9% del totale delle attività del commercio al dettaglio. Negli ultimi cinque anni si assiste ad un deciso incremento di tale tipologia di impresa: +52,8% di imprese e-commerce rispetto al 31/03/2015 (-7,3% il commercio al dettaglio nel suo complesso, -8,8% il dettaglio escluso l'online), con una variazione media annua del +10,6%, che porta ad un aumento dell'incidenza, sul totale delle attività commerciali, di 1,5 punti percentuali (dal 2,4% del 31/03/15 al 3,9% del 31/03/20). Il calo delle imprese del commercio "tradizionale" (non considerando quello online), purtroppo è una realtà; occorre però riflettere come questo settore abbia un peso ancora rilevante nell'economia territoriale e di come rappresenti ben il 13,7% del totale delle imprese presenti sul territorio.

Nel confronto territoriale, tale aumento risulta inferiore alla variazione altrettanto positiva dell'Emilia-Romagna (+53,1%) e dell'Italia (+69,9%), mentre il peso delle imprese e-commerce sul commercio al dettaglio è in linea con quello regionale (3,8%) e superiore al dato nazionale (2,9%); considerando tutte le province italiane, quella riminese occupa "solo" la 71° posizione (su 105 province) per crescita delle imprese e-commerce nel medio periodo, in una classifica dove i piazzamenti migliori spettano alle province del Sud Italia, con 10 di queste nelle prime dieci posizioni e 17 nelle prime venti (primi tre posti occupati, nell'ordine, da Vibo Valentia, Crotone e Napoli).

Rispetto alle altre province emiliano-romagnole, l'incremento quinquennale registrato si piazza al quarto posto (dopo Parma, Ravenna e Modena), mentre con riferimento alla consistenza delle imprese del commercio elettronico provinciali sul totale regionale, Rimini occupa la terza posizione (preceduta da Bologna e Modena). 

Alcune caratteristiche delle imprese dedite all'e-commerce ci dicono inoltre che:
- la maggioranza è costituita da imprese individuali (62,8%), a cui seguono le società di capitale (27,7%) e le società di persone (9,5%);
- la quasi totalità (il 98,4%) è rappresentata da micro imprese (< 10 addetti);
- il 25,5% sono imprese femminili, il 17,0% imprese giovanili e il 14,4% imprese straniere.

In merito, infine, alla presenza sul territorio, 86 imprese e-commerce sulle 188 totali risiedono nel comune capoluogo di Rimini; delle restanti 102, si evidenziano i comuni di Riccione (16 unità), Cattolica (14), Misano (13), Santarcangelo (11), Bellaria (9), San Giovanni e Verucchio (8 unità per ciascuno) e Coriano (6).