Sabato 28 Novembre02:32:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ren-auto Piraccini conferma la sponsorizzazione alla Rimini happy basket

Nonostante le difficoltà del momento si è riconfermata la relazione tra le due realtà

Sport Rimini | 09:10 - 28 Maggio 2020 Ren-auto Piraccini conferma la sponsorizzazione alla Rimini happy basket

Ren-Auto Piraccini sarà il main sponsor della società Rimini happy basket anche per la stagione sportiva 2020/2021. Una partnership consolidata da ormai un decennio, che va ben oltre i confini della semplice sponsorizzazione, dal momento che la famiglia Piraccini è coinvolta e partecipe nell’attività sportiva che va dal minibasket alla prima squadra.

«È un momento difficile, ma noi volevamo dare un segno di continuità per il lavoro svolto in questi anni ed un sostegno alle ragazze e alle loro famiglie», rassicura Giovanni Piraccini. «Ci è sempre piaciuto lo spirito che alimenta happy basket, una bella realtà che, come noi, crede nel valore dell’impegno sportivo e sociale. Lo scorso anno la promozione in Serie B ha rappresentato una grande soddisfazione, ma al di là dei risultati quello che ci piace è sono la passione e, appunto, l’impegno con cui viene affrontata ogni sfida. Gli stessi obiettivi che noi ci prefiggiamo come azienda».

La naturalezza con cui la famiglia Piraccini ha comunicato il fondamentale sostegno ad Happy Basket ha emozionato il presidente Piomboni: «Pur sapendo che questa è una famiglia speciale, in un momento del genere non mi avrebbe sorpreso un disimpegno, che sarebbe stato logico e comprensibile. Invece Ren-Auto ha confermato con entusiasmo un intervento che per noi è vitale e non nascondo che la gioia nell’apprendere la notizia è stata incontenibile. Era il sorso di speranza che avevamo bisogno di bere per poter ripartire: da qui cominceremo a pianificare con la dirigenza e con lo staff tecnico, in primis Pier Filippo Rossi per il Settore Giovanile e Gabriele Rusin per il minibasket, il prossimo futuro sportivo. Incontrare persone dello spessore della famiglia Piraccini, che davanti ad un futuro incerto ci danno un sostegno, dimostrando di credere nel nostro lavoro, è la soddisfazione più grande, un abbraccio che ci conforta».