Venerd́ 04 Dicembre03:51:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tempesta di messaggi con dettagli privati dopo la separazione, indaga la polizia postale

Nel mirino uno studente universitario di Rimini, denunciato dalla ex fidanzata per stalking

Cronaca Rimini | 10:20 - 27 Maggio 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Uno studente universitario residente a Rimini si è visto sequestrare da parte della polizia postale di Bologna computer, talbet e smartphone a seguito della denuncia per stalking della sua ex fidanzata, che stando alla ricostruzione degli inquirenti avrebbe iniziato a ricevere messaggi minatori, offensivi e ricchi di dettagli privati dopo la separazione dal giovane, avvenuta nel mese di novembre.

Il giovane ha respinto ogni accusa. A suo carico al momento non ci sarebbero indizi, visto che il mittente di tutti quei messaggi si è nascosto dietro profili falsi e sistemi di criptaggio che soltanto un esperto di informatica sarebbe in grado di mettere in atto. Per questo è stato necessario il riscorso degli agenti della postale. I sospetti sono ricaduti su di lui proprio per il contenuto dei messaggi, dettagli che soltanto una persona vicina alla giovane poteva conoscere. Gli avvocati difensori hanno presentato ricorso al tribunale del riesame contro il sequestro dei device.