Venerd́ 04 Dicembre05:36:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Rimini vuole raccogliere il mondezzaro che mandano via da Ibiza": l'attacco all'ordinanza spiagge

Oasi Confartigianato valuta di impugnare la nuova ordinanza del Comune di Rimini

Attualità Rimini | 13:39 - 26 Maggio 2020 Giorgio Mussoni di Oasi Confartigianato Giorgio Mussoni di Oasi Confartigianato.

Oasi Confartigianato, associazione di balneari, sta valutando l'impugnazione dell'ordinanza del Comune di Rimini. Nel "mirino" in particolare l'estensione del servizio fino alle 22. Il presidente nazionale dell'associazione, Giorgio Mussoni, che ha uno stabilimento balneare, ritiene che questa disposizione favorisca gli assembramenti e un turismo di bassa qualità. Mussoni non ha peli sulla lingua nel definire, come obiettivo dell'amministrazione, «raccogliere il mondezzaro che stanno mandando via addirittura da Ibiza». Nel mirino dell'ordinanza anche la possibilità per ristoranti e bar di servire i clienti in spiaggia: «Non si è mai visto che in un'impresa di qualsiasi tipo, se ci sono delle soddisfazioni da dare ai propri clienti si chiami un terzo». Duro l'attacco di Mussoni: «Questo è un assurdo che solo chi è prevenuto nei confronti di questi operatori, o quantomeno non crede che siano capaci, può pensare a una cosa del genere».