Venerd́ 04 Dicembre02:19:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Non paga l’affitto dell'hotel. Colpa del virus, il giudice le dà ragione

Il proprietario vuole i soldi ma la gestrice di un albergo di Marina centro si rivolge al Tribunale e vince

Cronaca Rimini | 07:46 - 26 Maggio 2020 Camera di hotel, foto repertorio Camera di hotel, foto repertorio.

Nuova pronuncia del Tribunale a favore di affittuari in difficoltà con il pagamento dell'affitto a causa dell'emergenza Covid-19. Nella fattispecie un'albergatrice riminese, che aveva preso in gestione un hotel a Marina Centro, versando subito un primo assegno alla stipula del contratto e in seguito altri assegni postdatati a garanzia del pagamento del canone annuale. L'albergatrice è stata però costretta a chiudere l'albergo a causa della "serrata" imposta dalle normative locali e nazionali, al fine di limitare i contagi da nuovo coronavirus. Il proprietario dell'immobile non è sceso a patti con l'affittuaria e ha deciso di porre all'incasso gli assegni ricevuti, partendo dal primo, con scadenza 31 maggio, per la somma di circa 12.000 euro. E' stato però fermato da una pronuncia del Tribunale di Rimini, a seguito del ricorso d'urgenza promosso dall'avvocato Massimiliano Angelini, legale dell'albergatrice, che aveva già seguito un caso analogo nel bolognese: in quel caso l'affittuaria era la legale rappresentante di una società che gestiva una palestra. Tornando al caso riminese, l'udienza è stata fissata per il 6 giugno.