Giovedý 09 Luglio16:36:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Chiusura anticipata per i locali del centro storico di Rimini: scatterà la misura antimovida

Lo annuncia l'assessore Jamil Sadegholvaad: "Misure drastiche, ma l'emergenza non è finita"

Attualità Rimini | 12:36 - 25 Maggio 2020 Riminesi in un locale del centro storico Riminesi in un locale del centro storico.

Quello della movida, degli assembramenti che si sono verificati nel weekend in centro storico a Rimini e soprattutto nella Vecchia pescheria "è un problema che affronteremo a brevissimo, nella prossima riunione del comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza". Lo dice all'edizione locale del Resto del Carlino Jamil Sadegholvaad, assessore alla Sicurezza del Comune di Rimini, che anticipa: tra le misure al vaglio dell'amministrazione la chiusura anticipata dei locali. «Ridurre l'affluenza di pubblico è una misura difficilmente attuabile - spiega - Crediamo che l'unica soluzione sia far chiudere anticipatamente, alla sera, i locali della zona della Vecchia pescheria». «I problemi di assembramento di venerdì e soprattutto di sabato si sono verificati tardi, quando erano già le 22.30. La soluzione a cui abbiamo pensato è far chiudere i locali prima, intorno alle 21.30. Questo significa permettere alle cantinette di lavorare comunque qualche ora, con gli aperitivi, evitando la concentrazione di persone che si è verificata durante il fine settimana». Un provvedimento sì drastico, aggiunge, «ma non bisogna commettere lo sbaglio di pensare che l'emergenza sia finita, che il virus non circoli più e che si possa tornare subito alla normalità».