Sabato 28 Novembre11:14:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ca' Raffaello, exclave di Badia Tedalda, meno isolata grazie agli accordi con i sindaci riminesi

In prima linea Casteldelci, che ha firmato anche con Sestino per consentire spostamenti fra regioni

Attualità Casteldelci | 08:05 - 25 Maggio 2020 Una veduta di Casteldelci Una veduta di Casteldelci.

Ca' Raffaello è una piccola exclave del comune aretino di Badia Tedalda, un'isoletta toscana che si trova nella parte sud-ovest della provincia di Rimini. Lì vi risiedono 102 abitanti e proprio per non confinarli all'isolamento, il sindaco Alberto Santucci sta sottoscrivendo degli accordi con i suoi omologhi riminesi e forlivesi per far sì che il piccolo borgo non resti totalmente isolato.

Fabiano Tonielli già in data 18 maggio ne aveva sottoscritto uno per permettere ai residenti toscani di potersi muovere liberamente avanti e indietro tra Badia Tedalda, con le frazioni di Cicognaia e Santa Sofia Marecchia e Casteldelci, integrata il 23 maggio con un'altra comunicazione relativa a un apposito accordo raggiunto anche con il sindaco dell'altro comune toscano confinante, quello di Sestino Franco Dori, al fine di permettere gli spostamenti fuori Regione tra i residenti di paesi piccoli, che oscillano tra i 400 abitanti di Casteldelci e i 1300 di Sestino, che necessitano di spostarsi per poter raggiungere comodamente i servizi essenziali.

Anche altri Comuni, come ad esempio Verghereto dal 21 maggio, consentono gli spostamenti ai residenti da e per Badia Tedalda.