Marted́ 24 Novembre10:57:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ritorno 'boom' per i cicloamatori sulle strade del riminese, ma Cassani: "rispettate le distanze"

L'ex campione oggi tecnico: "in bici il virus non si prende se si rispettano le distanze"

Sport Nazionale | 10:37 - 24 Maggio 2020 Davide Cassani Davide Cassani.

Con l'inizio della Fase 2, i tanti cicloamatori del riminese hanno potuto dare sfogo alla propria passione, riprendendo a circolare sulle strade dell'entroterra. Oggi (domenica 24 maggio) l'ex campione di ciclismo, commissario tecnico della nazionale italiana, ricorda però a tutti gli appassionati di rispettare la distanza di sicurezza prevista dai protocolli sanitari: "Bisogna mantenere una distanza di almeno due metri. Il virus non è scomparso, ma se viaggiamo da soli, o rispettando le distanze, non ci prenderà mai, in bicicletta", scrive Cassani. Importante è anche usare lo scaldacollo "per alzarlo, nel caso si avvicinasse qualcuno e nelle tasche tenere sempre un paio di guanti e fazzoletti monouso"; ricordando però, in caso di uso, di non buttarli per terra, ma di "rimetterli in tasca e gettarli nel primo cestino". Cassani fa raccomandazioni che non riguardano strettamente l'emergenza sanitaria: "Tenete sempre la destra e state molto attenti a quello che vi accade intorno. Controllate tutto quello che fanno le macchine. Tutte le volte che arrivo a un incrocio rallento, controllo e guardo da tutte le parti. Usate le luci".