Martedý 27 Ottobre19:22:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, un cinquantenne disoccupato vince 50 mila euro al lotto

La dea bendata è andata a segno nella tabaccheria cartoleria Urbini

Attualità Rimini | 09:12 - 22 Maggio 2020 La famiglia Urbini dell'omonima tabaccheria di Rimini, (foto Corriere Romagna) La famiglia Urbini dell'omonima tabaccheria di Rimini, (foto Corriere Romagna).

A Rimini la dea bendata ha fatto tappa in via Ariete e si è fermata alla tabaccheria-cartoleria Urbini di Rimini, dove un 50enne disoccupato ha centrato 9 numeri su 10 del lotto nella seconda estrazione dopo il lockdown e con una giocata da 3 euro si è assicurato una vincita da ben 50 mila. La sua identità è chiaramente segreta per questioni di privacy, ma «siamo contenti per il vincitore, un uomo che non lavorava da tre mesi a causa del Coronavirus», racconta il titolare Mario Urbini, riferendo le parole dell'uomo che dopo l'estrazione fortunata avrebbe detto che quei soldi gli fanno «carne e sangue».

Notizie come questa però hanno già fatto storcere il naso a titolari e gestori di sale giochi, slot, bingo e agenzie scommesse, che sono stati fra i primi luoghi a chiudere e che in prospettiva saranno tra gli ultimi a riaprire. La proroga delle chiusure è stata estesa almeno fino al 15 giugno.