Sabato 28 Novembre14:54:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Donne usate come corrieri della droga: chiusa indagine, nei guai giovane coppia

Un 27enne milanese è ora recluso ai Casetti, domiciliari per una 21enne ucraina

Cronaca Riccione | 12:53 - 21 Maggio 2020 Pattuglia dei Carabinieri (foto di repertorio) Pattuglia dei Carabinieri (foto di repertorio).

Ieri pomeriggio (mercoledì 20 maggio) i Carabinieri di Cattolica hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare, una in carcere e una ai domiciliari, rispettivamente nei confronti di un 27enne milanese, domiciliato a Rimini, e di una 21enne ucraina; il primo già recluso ai Casetti, la seconda già ai domiciliari. Si chiude così un'operazione antidroga, coordinata dal Sostituto Procuratore Bertuzzi, avvicata dall'arresto di tre donne trovate in possesso di eroina, rifornite, secondo quanto ricostruito dalle indagini, da due tunisini fermati lo scorso 24 aprile. Secondo gli inquirenti le tre donne erano corrieri delle droga, chiamate a rifornire il mercato dello spaccio della Riviera. La 21enne ucraina invece era stata fermata il 17 aprile a bordo di un taxi: nella borsa nascondeva 210 grammi di eroina. Prima dei fermi nei confronti dei due tunisini, era stata invece arrestata una 32enne di Chieti, residente a Verucchio, pregiudicata, che proprio all'esterno della sua abitazione era stata fermata e sottoposta ad accertamenti, e in quell'occasione spuntarono fuori dalla borsa 220 grammi di eroina.