Martedý 24 Novembre09:43:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riapre anche Rimini terme, possibile prenotare servizi specialistici e cure termali

Tutto dovrà essere preventivamente concordato e rispettando disposizioni e sicurezza

Attualità Rimini | 15:57 - 21 Maggio 2020 Il direttore sanitario di Riminiterme Franco Lamacchia Il direttore sanitario di Riminiterme Franco Lamacchia.

Lunedì 25 maggio riapre Riminiterme con molte delle sue attività di specialistica ambulatoriale, i servizi di fisioterapia e le cure termali come fanghi, bagni termali e cure inalatorie e per la sordità.

Lo staff sta lavorando da giorni per riaprire nel rispetto delle norme di sicurezza previste per operatori sanitari, personale amministrativo, di segreteria e pazienti. Sarà una ripartenza affrontata con entusiasmo, seguendo le modalità dettate dalla sicurezza anti contagio  per accogliere i clienti tutelando la loro salute ed il loro benessere. Sono stati ovviamente modificati i percorsi e le tempistiche di accesso alla struttura per garantire la massima sicurezza dei nostri pazienti.

I pazienti dovranno arrivare venire già muniti di mascherina senza valvola e senza accompagnatori, salvo casi di effettiva necessità, per minimizzare la circolazione di persone; dovranno richiedere informazioni e prenotare i diversi servizi via email o telefonando al 0541 424011 Riminiterme sarà aperta dalle 7 alle 14 dal lunedì al sabato e tornerà alla normale operatività dal 25 maggio.

«L’apertura della stagione termale in convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale – commenta il direttore sanitario Franco M. Lamacchia – seguirà con rigore le norme e i protocolli previsti; la sicurezza degli ospiti e dello staff è al primo posto. Visto che acqua di mare e sabbia sono elementi sicuri, come confermato anche da esponenti dell’Istituto Superiore di Sanità, la permanenza sulla nostra spiaggia e nelle nostre piscine con acqua di mare, non potranno che garantirvi il massimo benessere, momenti di assicurato relax che contribuiranno alla vostra salute psico-fisica».