Giovedý 04 Giugno03:14:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: mercati al completo, ripartono quelli del centro storico e del Centro Ausa

Si dovrà continuare a rispettare le disposizioni igienico sanitarie previste dalle norme

Attualità Rimini | 15:58 - 19 Maggio 2020 Mercato ambulante di Rimini (immagine di repertorio pre epidemia di Sars-CoV-2) Mercato ambulante di Rimini (immagine di repertorio pre epidemia di Sars-CoV-2).

Con la riapertura del mercato rionale al Centro Ausa, prevista per il prossimo venerdì 22 maggio e quello del centro storico di Rimini,  previsto il giorno successivo sabato 23 maggio,  torneranno ad essere presenti tutti i banchi dei commercianti ambulanti che normalmente popolano quelle aree dei mercati rionali.  

L'offerta completa dei prodotti appartenenti a tutti i settori merceologi, che si erano interrotti a causa dell'emergenza sanitaria, a partire da questo fine settimana, ritorna completa e disponibile ai cittadini.

Fin ora infatti, nel rispetto delle disposizioni di contrasto alla diffusione della Sars-CoV-2, era stato possibile trovare aperti solamente i banchi alimentari e quelli dei fiori, all'interno dell'area perimetrata "Ex Padane", una restrizione che finalmente è terminata consentendo la fruizione completa di questi servizi anche in tutte le aree della città dove si svolgono i mercati rionali.   

Si dovrà continuare a rispettare le disposizioni igienico sanitarie previste dalle norme, che i cittadini ormai hanno imparato a conoscere e che già si erano attuate in parte nello svolgimento dei mercati consentiti durante la "serrata".  Disposizioni che saranno accertate, oltre che dalla Polizia Locale, anche dagli stessi gli operatori commerciali che collaboreranno secondo un sistema di autocontrollo al rispetto di misure di distanziamento sociale.  Un controllo fatto anche a cura del personale del Consorzio Operatori Commercio Su Aree Pubbliche, incaricato dal Comune di Rimini per la gestione dei mercati, svolgere le ordinarie operazioni necessarie all'avvio dei mercati e collaborare per garantire il controllo dei distanziamenti ed evitare gli assembramenti di persone.