Marted́ 02 Giugno14:47:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus: San Marino vuole testare tutta la popolazione con i test sierologici

A oggi fatti 7553 test sierologici e 3610 tamponi su 33mila abitanti

Attualità Repubblica San Marino | 14:38 - 19 Maggio 2020 Scorcio di San Marino Scorcio di San Marino.

San Marino vuole essere il primo Paese al mondo a procedere ad un mappatura di massa per il Coronavirus, contando di poter arrivare a testare tutti i 33 mila abitanti entro l'autunno. Ad oggi sono stati fatti 7.553 test sierologici e 3610 i tamponi. Attualmente sono 403 le persone ancora affette da Covid-19, più di 250 i guariti dall'inizio dell'epidemia che ha visto 655 persone infettarsi di coronavirus. Oggi si registra un solo infetto in più. Il peggio, insomma, sembra passato per la piccola Repubblica del Titano che ieri ha preso parte in video conferenza all'Assemblea Mondiale della Sanità durante la quale il segretario di Stato per la Sanità, Roberto Ciavatta, è stato nominato vicepresidente dell'Oms, quale rappresentante dei 53 Stati per la Regione Europa. Il Paese che nel momento più tragico ha superato l'1% dei contagi, che ha registrato 41 vittime, e che il 22 marzo ha vissuto il suo giorno peggiore con 6 morti, punta tutto sul monitoraggio. Il ministro Ciavatta ha presentando i risultati di San Marino all'Oms e si è detto fiducioso "che le indagini epidemiologiche ed i test, che intendiamo fare su tutta la popolazione, saranno di grande aiuto per comprendere il fenomeno che stiamo affrontando".