Mercoledý 28 Ottobre20:42:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

No all’'antennone' a Viserba, il comitato incontra l’assessore all’Ambiente Montini

Continua la raccolta firme, al momento 1300, e parte anche la raccolta fondi

Attualità Rimini | 15:50 - 18 Maggio 2020 La protesta dei cittadini di Viserba lo scorso 22 aprile La protesta dei cittadini di Viserba lo scorso 22 aprile.

I promotori del Comitato spontaneo Viserba Salute e Ambiente hanno incontrato l'Assessore all'Ambiente del comune di Rimini, dott.ssa Anna Montini, alla quale hanno esposto le preoccupazioni dei cittadini, in merito  all'installazione dell' "antennone" di Via Baroni a Viserba di Rimini

L'Assessore Montini ha precisato che venerdì prossimo il Comune incontrerà ufficialmente Iliad per verificare se è possibile trovare una mediazione per il bene della comunità di Viserba Monte. 

I promotori intervenuti hanno consegnato alla Montini  la petizione (indirizzata a lei e al Sindaco Gnassi) contenente oltre 1300 firme di cittadini contrari all'installazione dell' "antennone" nel cuore del centro abitato di Viserba Monte. 

In tale occasione è stata sottoposta la richiesta di nuova verifica della conformità al regolamento comunale degli atti e del permesso rilasciato ad Iliad, per sciogliere il nodo in gola di un'intera comunità. 


IL COMITATO ORGANIZZA ANCHE UNA RACCOLTA FONDI

“I cittadini di Viserba non vogliono alimentare un dibattito sterile contro l'innovazione tecnologica – si legge in una nota del comitato - ma semplicemente ribadire che nel governo del territorio siano assicurati i principi e norme che sovrintendono alla localizzazione dei nuovi impianti, in considerazione anche della particolare "prossimità" a decine di abitazioni, 2 scuole dell'infanzia, un centro anziani/ricreativo, la parrocchia, verde pubblico con aree giochi e percorsi ciclo-pedonali. 
Continua intanto per strada e su PayPal la raccolta fondi per sostenere la "giusta causa" di Viserba Monte, con l'appoggio di tanti cittadini.