Luned́ 25 Maggio15:49:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Centri estivi dal 15 giugno, anche Coriano si attiva

Primo video appuntamento per il riavviamento

Attualità Coriano | 13:11 - 18 Maggio 2020 La video riunione di Coriano sui centri estivi La video riunione di Coriano sui centri estivi.

A seguito dell'approvazione, nella notte, delle linee guida nazionali per la riapertura dei centri estivi, l'amministrazione comunale di Coriano e i tecnici hanno voluto incontrare i gestori dei centri estivi del territorio, nella fattispecie Junior, associazioni "A Testa in Giù", "Arcipelago Ragazzi" e "Rimini autismo", cooperativa Montetauro, istituto Maestre Pie.

Dopo l'illustrazione delle linee guida si è aperto il dibattito da cui sono emerse criticità importanti, ma anche l'intenzione di realizzare questi servizi così importanti per le famiglie e per un progressivo ritorno alla normalità. Da parte dell'amministrazione è stata data la massima disponibilità in termini di spazi e mezzi, burocrazia zero e supporto nella stesura dei progetti di gestione. Da parte dei gestori grande senso di responsabilità, consapevolezza delle difficoltà e delle responsabilità, ma tanta voglia di dare un segno di progressivo ritorno alla normalità, nel rispetto delle regole vigenti.

Beatrice Boschetti (assessora alle politiche socieducative): «Un ringraziamento ai gestori per gli importanti contributi di riflessione che hanno portato al tavolo di confronto e per lo spirito di collaborazione reciproco che ha caratterizzato tutto l'incontro. L'auspicio è che, nonostante le indubbie difficoltà si riesca ad avviare questo importante servizio per le famiglie e per i nostri ragazzi».

Domenica Spinelli (sindaco): «Ritornare alla normalità seppur in condizione diverse dal passato recente è doveroso. Restano forti le criticità rispetto all’importanza dei centri estivi. In pochi giorni i gestori devono fare il progetto per capire a quanti costi aggiuntivi vanno incontro  e soprattutto calcolare in quel rischio d’impresa anche il tema delle responsabilità rispetto alle famiglie e rispetto agli educatori. Affrontiamo insieme ogni difficoltà nella speranza di fare la scelta giusta per i nostri figli».