Domenica 31 Maggio03:16:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ascolto e risposta ai bisogni dei residenti anziani, Misano amplia il servizio

Questo grazie alle insegnanti delle scuole comunali

Attualità Misano Adriatico | 11:50 - 18 Maggio 2020 Un'operatrice volontaria Un'operatrice volontaria.

Nessuno deve restare solo. Ecco perché il Comune di Misano Adriatico tramite il personale impiegato nei servizi socio-assistenziali e in collaborazione col Centro operativo intercomunale di protezione civile Riviera del Conca, ha attivato un servizio di supporto alle persone anziane over 65 senza rete parentale, in condizioni di salute precarie o in quarantena.

Ora il servizio si è ampliato. Alle telefonate dirette alle persone regolarmente assistite, se ne stanno aggiungendo altre e rivolte alla rimanente platea dei pensionati, a prescindere dalla loro situazione, per un numero complessivo che supera i 1500 nominativi.

Ciò è possibile grazie all’adesione volontaria di quattro donne che lavorano nelle scuole comunali di Misano Adriatico, formate all’utilizzo del protocollo disposto, che stanno contattando altre persone al di fuori della rete di assistenza dei servizi sociali, per individuare altre eventuali emergenze.

“Potenziamo il progetto over 65 grazie alla preziosa collaborazione di tre insegnanti e di un'ausiliaria delle nostre scuole comunali che si sono messe a servizio della comunità, ascoltando i bisogni delle persone più fragili. A loro va il mio personale ringraziamento - il commento della vicesindaca Maria Elena Malpassi – In questi giorni abbiamo un riscontro assolutamente positivo di questa esperienza. Spesso la rete famigliare soddisfa le necessità impellenti, ma vengono anche individuati nuovi bisogni, fosse anche il desiderio di scambiare qualche parola, oltre all’apprezzamento per la considerazione. Ascolto, condivisione e risposte: l’Amministrazione ha il dovere di star vicino alla sua gente e grazie alle volontarie che si sono aggiunte stiamo dando una risposta ancor più efficace”.