Mercoledý 28 Ottobre21:35:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Controllo della narrativa sul Coronavirus a San Marino, il preallarme di Indipendenza sanmarinese

Prevista una sanzione di mille euro per chi diffonde dati alternativi a quelli dell'Iss

Attualità Repubblica San Marino | 07:54 - 18 Maggio 2020 Gabriele Rinaldi direttore dell'authority sanitaria Gabriele Rinaldi direttore dell'authority sanitaria.

Nella Repubblica di San Marino è stato recentemente approvato un decreto che tutela la diffusione dei dati epidemiologici relativi alla pandemia da Coronavirus, che recita: “Nessun altro soggetto è autorizzato alla divulgazione, salvo che le informazioni non siano state precedentemente divulgate dall’ Iss stesso”, pena una sanzione di mille euro in caso di trasgressione".

Indipendenza Sammarinese si chiede se semplicemente questo decreto sia stato scritto in maniera approssimativa, o se veramente si tratti di un «maldestro tentativo di controllo della narrativa. Il decreto farà che non ci possa essere alcun tipo di elaborato scientifico o interpretazione dei dati da soggetti interni a San Marino? E in futuro non sarà più possibile eseguire un’indagine sulla gestione dell'emergenza Coronavirus da parte di soggetti altri? Sono domande a cui vorremmo che il Governo desse risposta».

Intanto Indipendenza Sammarinese continuerà a vigilare per fare in modo che il Coronavirus «non diventi la scusa per violare sempre di più le libertà dei cittadini sammarinesi. Dalle iniziali esigenze di controllo a causa dell’emergenza sanitaria, si sta passando sempre di più ad un controllo totale della popolazione e di ogni aspetto della vita delle persone. Le regole, le disposizioni e soprattutto le relative sanzioni si fanno sempre più numerose. E i cittadini diventano sempre più confusi e frustrati».