Domenica 31 Maggio01:54:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO Protesta di Adl Cobas davanti all'Inps di Rimini

Gli attivisti chiedono un sistema di welfare con ammortizzatori sociali universali e introduzione salario minimo

Attualità Rimini | 15:31 - 15 Maggio 2020 La protesta degli attivisti di Adl Cobas La protesta degli attivisti di Adl Cobas.

Questa mattina (venerdì 15 maggio) si è tenuto un flash mob, con il rispetto delle distanze e l'utilizzo delle mascherine, degli attivisti di Adl Cobas Rimini, di lavoratori e precari, davanti alla sede dell'Inps. "Una manifestazione di protesta per i centinaia di lavoratori esclusi dalla fase di ripartenza e di rilancio a causa delle insufficienti misure di sostegno", attaccano gli attivisti, che chiedono delle profonde riforme del welfare. Stop a un "sistema frammentato, assistenzialistico ed emergenziale": i manifestanti chiedono "una riforma radicale del sistema di welfare", attraverso "lo stanziamento di un reddito di base incondizionato, un ammortizzatore sociale unico ed universale, senza massimili e che arrivi al 100% dell'importo realmente percepito mensilmente, l'introduzione di un salario minimo".