Giovedý 22 Ottobre17:14:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione rinasce: attività potranno occupare spazi esterni. No tasse, basta un'autocertificazione

In viale Corridoni cinque locali hanno già deciso di unire le forze

Attualità Riccione | 15:01 - 13 Maggio 2020 Viale Ceccarini di Riccione Viale Ceccarini di Riccione.

Riccione Square Estate 2020 è il nome che l'amministrazione comunale della Perla Verde ha attribuito al progetto che sarà varato in giunta da lunedì 18 maggio e che sarà rivolto ai pubblici esercizi cittadini. L'obiettivo è creare "oasi di spazi aperti per dare la possibilità ai locali di vivere l'estate ampliandosi verso l'esterno", senza oneri burocratici: 
 un'autocertificazione da presentare a partire da lunedì all'ufficio Suap del Comune di Riccione, in cui si evincono le principali caratteristiche che avrà l'estensione all'esterno dell'esercizio pubblico. Non ci si potrà "allargare" davanti a un passo carraio o a un incrocio stradale, ma per il resto gli esercenti avranno la possibilità di ovviare in questo modo alla riduzione dei tavoli per le norme sul distanziamento sociale. Dove necessario, l'amministrazione comunale interverrà con Geat per sistemare l'arredo vedere, illuminazione e decorazioni, anche per integrare le varie attività. Una bella notizia per le attività  è che il Comune di Riccione, a seguito di variazione di bilancio, ha stanziato i fondi per rendere la tassa di occupazione suolo pubblico (Cosap) gratuita nel 2020. "Massima libertà all'imprenditore per scegliere le soluzioni migliori in collaborazione con il contesto e la zona in cui opera. E filo diretto e costante confronto con gli uffici comunali. La rimodulazione del Bilancio inoltre ci ha dato la possibilità di poter coprire il mancato incasso della Cosap e quindi di poter garantire ai pubblici esercizi la gratuità del suolo pubblico, fondamentale per lavorare quest'estate", spiega in una nota il sindaco Renata Tosi. Un'autonomia che bilancerà gli adempimenti per l'applicazione ai protocolli imposti dal Governo. Ma l'amministrazione comunale rimarca il rapporto fiduciario con gli imprenditori del territorio, per questo si è scelta l'autocertificazione quale presupposto per Riccione Square Estate.

In viale Corridoni cinque locali hanno già presentato il proprio progetto: la Bodeguita del Medio, il Vicolo, Studio 54, Bevabbè e Soccia Alimentari. Lanceranno la movida lounge:  una movida con atmosfere soft e chic, posti a sedere, musica diffusa, steward che accompagnano ai tavoli e in più altri due steward di sicurezza per tutto il viale che vigileranno che non vi siano assembramenti. Lo definiscono "Sicuri in mezzo alla strada" e il progetto prevede la chiusura parziale di viale Corridoni dalle ore 18 alle 2, "spazio a disposizione, comunione di intenti nel offrire un servizio di qualità, sorveglianza condivisa e modello positivo da imitare per tutta la città", la filosofia di base.