Mercoledý 28 Ottobre21:53:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'imprenditrice corianese Paola Aronne tra le protagoniste di "Donna online"

Speaker alla seconda maratona dell'iniziativa che unisce il mondo dell'imprenditoria rosa

Attualità Coriano | 11:54 - 12 Maggio 2020 L'imprenditrice corianese Paola Aronne tra le protagoniste di "Donna online"

L'imprenditrice corianese Paola Aronne ha partecipato come speaker alla seconda maratona di "DonnaONLine", il primo evento online organizzato da donne e dedicato interamente al mondo dell'imprenditoria femminile.

L'iniziativa, organizzata da Carina Fisicaro (fondatrice della university di DonnaON e dell'omonimo evento congressuale che si svolge ogni anno a Riccione), ha coinvolto decine di imprenditrici e professioniste provenienti dall'Italia e dall'estero, tutte accomunate dal desiderio di maggiore consapevolezza e da un unico obiettivo: confrontarsi e trovare soluzioni e opportunità in un momento storico particolarmente complicato come quello che stiamo vivendo.

Tra i protagonisti della giornata c'era Paola Aronne, esperta di efficacia commerciale, presidente e co-fondatrice dell'associazione no-profit Resilienza Territoriale, che dal 2018 si occupa di promuovere il concetto di economia collaborativa e le sinergie tra imprenditori, attraverso iniziative quali il TEDxCoriano e laboratori con le scuole, e che proprio in questi giorni si appresta a lanciare un sportello dedicato a imprenditori e liberi professionisti.

Aronne ha esordito parlando del radicale cambiamento avvenuto nella sua vita e che dopo 25 anni l'ha portata a “bruciare tutto quello che avevo fatto per reinventarsi come libero professionista e successivamente come piccola imprenditrice”. In 16 anni di lavoro nell'ambito commerciale, “ho preso parte a circa 18mila appuntamenti di lavoro e dal 2012 ad oggi ho messo in rete più di mille tra imprenditori e professionisti”. Paola si è quindi focalizzata sul concetto di fiducia. Che cos’è la fiducia? “È quell’elemento che ti consente di fare delle vendite e si contrappone alle parole 'delusione’' 'diffidenza’', che porta nelle negoziazione a generare temporeggiamento, richieste di sconto e così via Questo è il problema di tutti i giorni: conosci persone, fai un’attività, ti chiedono una proposta e poi magari non si conclude nulla. Se vogliamo interagire con gli altri in modo efficace dobbiamo eliminare la parola 'mercato' e pensare alle persone con cui possiamo entrare più velocemente in affinità o che hanno dei problemi che possiamo risolvere in modo efficace. Per questo motivo, aggiunge Paola, “la velocità del fatturato dipende dalla connessione emotiva con il target che ci è più affine. Il passaggio da diffidente a fiducia con alcune persone potrebbe non avvenire mai con altre potrebbe essere semplice”. Di fronte a un'emergenza storica come quella che stiamo vivendo, il consiglio è quello di focalizzarsi “sulla propria attività e tornare al concetto di credibilità e autorevolezza che posso sviluppare solo con alcune tipologie di persone che ce ne sono tantissime per ognuno di noi”.