Lunedė 25 Maggio16:38:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione: riaprono uffici e le relative attività comunali

Il sindaco Tosi: "Recuperiamo un rapporto più diretto tra cittadini e imprese con gli uffici comunali"

Attualità Riccione | 14:13 - 11 Maggio 2020 Riaprono alcuni uffici in Comune a Riccione Riaprono alcuni uffici in Comune a Riccione.

Al via da oggi, lunedì 11 maggio, la nuova organizzazione degli uffici comunali prevista nell’ordinanza emanata dall’amministrazione del Comune di Riccione che prevede l’aggiunta ai servizi inderogabili, rimasti sempre attivi anche nella Fase 1 dell’emergenza sanitaria da Covid-19, un nuovo elenco di servizi comunali indifferibili.


SERVIZI INDIFFERIBILI NUOVAMENTE ATTIVI

Attività di Anagrafe; Attività in materia Elettorale; Attività di Protocollo (Ossia Attività del protocollo comunale; Attività urgenti dei servizi finanziari; Attività di gestione e salvaguardia del sistema informatico; Attività della segreteria comunale; Attività urgenti in materia di gestione giuridica, economica ed organizzativa del personale; Attività connesse alla gestione di base dell’igiene pubblica e dei luoghi pubblici e della raccolta rifiuti); Attività di Notifiche; Gestione Albo Pretorio/Casa Comunale.


Inoltre Attività tecniche e amministrative connesse alla realizzazione di opere pubbliche;  Attività connesse al ripristino e alla manutenzione straordinaria di luoghi, impianti o arredi pubblici, laddove sia valutato un effettivo rischio per la sicurezza delle persone; Attività urgenti e inderogabili riguardante la gestione degli adempimenti amministrativi di Cultura, Turismo e Sport;
Attività tecniche e amministrative in materia di Edilizia Privata; - Attività tecniche e amministrative in materia di Urbanistica; Attività tecniche e amministrative in materia di SUAP e Attività Produttive; Funzioni della Biblioteca comunale in relazione alle attività consentite dalle disposizioni del Governo e della Regione Emilia Romagna. 


Queste attività si aggiungono a quelle già considerate indifferibili: Attività della protezione civile; Attività della polizia locale; Attività dello stato civile, servizi cimiteriali e della polizia mortuaria; Attività urgenti dei servizi sociali e dell’ufficio di piano distrettuale, in particolare: Servizi di pronto intervento sociale (consegna farmaci, spesa a domicilio); Servizio sociale territoriale distrettuale; Servizio Strutture (per inserimenti urgenti in Strutture residenziali).

Attività urgenti e indifferibili connesse all’organizzazione dei servizi educativi; Attività di coprogettazione ex art. 48 L. 27 del 24/04/2020; - Sportello Sociale distrettuale.
 
L’elenco dei servizi comunali indifferibili, ossia da rendere in presenza dei dipendenti, è da ritenersi non esclusivo, e potrà essere ulteriormente integrato. Va sottolineato che la modalità di lavoro ordinaria, fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, continua comunque ad essere lo smart working.   
Si ricorda ai cittadini che per evitare file ed assembramenti è sempre meglio telefonare: i numeri di telefono dei servizi comunali sono tutti pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Riccione www.comune.riccione.rn.it


“Ci stiamo attrezzando affinché non solo i servizi continuino ad essere erogati perché così è stato anche durante la fase acuta dell'emergenza sanitaria - ha detto il sindaco di Riccione, Renata Tosi - ma soprattutto per tornare ad avere un incontro diretto con gli uffici, per risolvere tutte le questioni dei cittadini e far sì che la burocrazia non sia un freno, un impedimento o un limite in questo particolare momento. E’ indispensabile poter riportare la macchina amministrativa ai livelli ottimali per dare una risposta alle imprese e ai cittadini ed è questo un segnale che si sta andando verso una normalizzazione dopo il periodo di lockdown”.