Domenica 25 Ottobre23:27:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Oltre 1400 Scout impegnati per la gestione dell'emergenza coronaviurs

Task force per studiare uscite estive, Agesci anche in stazione per gestire flussi passeggeri

Attualità Rimini | 15:14 - 09 Maggio 2020 Gli scout stanno facendo la loro parte in queste settimane per aiutare la popolazione Gli scout stanno facendo la loro parte in queste settimane per aiutare la popolazione.

Cresce ancora il numero degli scout impegnati in servizi di volontariato per la gestione dell'emergenza coronavirus a fianco della Protezione civile: sono 1.421 (+10%) quelli schierati da Agesci, che da questa settimana ha creato una 'task force' composta da medici, avvocati ed esperti di protezione civile, incaricata di ripensare le attivita' degli scout in estate e programmare uscite e campi, se sarà possibile organizzarli, in sicurezza. I ragazzi dell'Agesci impegnati in attivita' di volontariato legate all'emergenza sanitaria sono per lo piu' under 40 (82%) e il 55% ha meno di 25 anni. Della compagine attualmente in servizio 411 sono rover e scolte, cioe' ragazzi e ragazze dai 18 ai 21 anni (erano 360 la scorsa settimana). Gli altri 1.010 sono capi (erano 928 la scorsa settimana).

La pattuglia riminese è composta da oltre 260 scout. Circa la metà dei volontari sono impegnati in servizi di confezionamento pacchi viveri e consegna a domicilio di spesa alimentare, prodotti di prima necessità e farmaci. Il 20% confeziona e distribuisce nei propri comuni le mascherine donate dalla Regione Emilia-Romagna e altri dispositivi di protezione individuale forniti da Agesci Emilia-Romagna agli scout in servizio. Una cinquantina i volontari che contattano telefonicamente le persone fragili. Oltre alla 'task force', questa settimana e' stato attivato un servizio di supporto in Stazione per la gestione dei flussi dei passeggeri.