Venerdė 05 Giugno04:40:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cattolica, spaccia cocaina nonostante il covid-19: in manette 31enne

Le cessioni avvenivano in strada e nei pressi delle spiagge più volte al giorno

Cronaca Cattolica | 10:08 - 09 Maggio 2020 Numerpse le cessioni di cocaina giornaliere da parte del pusher albanese Numerpse le cessioni di cocaina giornaliere da parte del pusher albanese.

E’ finito in manette nel pomeriggio di ieri, venerdì 8 maggio, un cittadino albanese, 31enne, pregiudicato, nullafacente, domiciliato in un residence del riminese. L’accusa è detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Da tempo i carabinieri di Cattolica stavano ricostruendo i suoi movimenti e, grazie agli elementi raccolti, anche tramite l’ausilio di intercettazioni telefoniche, sono riusciti a documentare numerosi episodi di cessioni di cocaina sull’intera riviera romagnola.
Un giro di affari assolutamente di rilievo, che consentiva all’albanese di guadagnare dai 30 ai 50 euro per ogni cessione, in un traffico continuo condotto sulle strade e nei pressi delle spiagge per numerose volte al giorno, da Rimini a Cattolica, su richiesta e con la consolidata abitudine dello “squillo” per ritrovarsi nel luogo concordato con l’acquirente.
Nel pomeriggio di ieri gli uomini della Tenenza di Cattolica hanno così notificato il provvedimento cautelare e per il 31enne sono scattate le manette.