Lunedý 01 Giugno00:59:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione: affidati i lavori per la nuova scuola primaria di via Catullo. Riapre la biblioteca

Dal punto di vista della sicurezza e delle prestazioni energetiche il progetto prevede la massima efficienza

Attualità Riccione | 15:08 - 08 Maggio 2020 Ingresso del Municipio di Riccione Ingresso del Municipio di Riccione.

Affidati alla Rti Subissati Srl di Ostra Vetere i lavori per la nuova scuola primaria di primo grado in via Catullo.  L'importo complessivo complessivo dell'appalto/locazione finanziaria (al netto dell'I.V.A. di legge) è di 4.344.623,35 euro.

La nuova scuola primaria di primo grado in via Catullo sarà realizzata con gli stessi principi utilizzati per la scuola Panoramica, ossia la rigenerazione urbana sostenibile e un approccio didattico orientato al modello pedagogico di Gianfranco Zavalloni.

Il progetto si sviluppa su una superficie complessiva di 1077 mq, con una piazza lineare e 5 padiglioni. Tutto senza barriere architettoniche, con un percorso pedonale e un'area di sosta. Il vero e proprio edificio scolastico che arretra rispetto alla posizione della scuola odierna, consiste in un grappolo di padiglioni per una superficie di 250 mq, oltre ad una piazzetta centrale. Ogni padiglione, che costituisce una classe di 48 mq, è modulabile e accorpabile con l'utilizzo di pareti scorrevoli secondo le esigenze didattiche, è ampiamente illuminato da luce naturale con aperture sulle pareti verticali e ha un accesso diretto al giardino. Nella parte opposta delle aule ci sarà una grande palestra di 390 mq che si apre direttamente verso il giardino in modo da creare un collegamento con le aree gioco esterne e con un accesso indipendente. Dal punto di vista della sicurezza e delle prestazioni energetiche il progetto prevede la massima efficienza con prestazioni elevate e un isolamento dell'edificio a cappotto per evitare sbalzi termici. Mensa e spazi comuni per laboratori e attività integrative costituiscono altre rilevanti novità progettuali, assieme alla creazione di un giardino, con nuove alberature ed essenze naturali e di orti didattici.

La Biblioteca di Riccione riapre da lunedì 11 maggio 

La Biblioteca comunale di Riccione riaprirà al pubblico - limitatamente al solo prestito librario e rientro dei volumi - dal prossimo lunedì 11 maggio, tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13,50. La riapertura avverrà in ottemperanza all'Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale del 30 aprile 2020 sulla gestione e il contenimento dell'emergenza sanitaria Covid-19, mettendo in atto tutti i protocolli di sicurezza, di contingentamento degli accessi e di distanziamento fisico per la maggiore tutela dal contagio degli utenti e del personale in servizio. Per l'accesso alla biblioteca l'utente dovrà sempre indossare correttamente la mascherina protettiva e mantenere una distanza di almeno un metro dalle altre persone. Nella galleria di accesso sarà istituita una prima postazione di accoglienza: l'utente che deve solo restituire i libri presi in prestito precedentemente e non intende prenderne altri, uscirà dopo aver restituito i volumi, collocandoli in una cesta in plastica. Prima di essere riammessi al prestito, i volumi rientrati trascorreranno un periodo di deposito di dieci giorni, come previsto dai protocolli di sicurezza. L'utente che intende chiedere altri libri, dopo aver depositato i volumi da restituire nell'apposito contenitore, potrà proseguire e raggiungere le due postazioni del prestito, all'interno della biblioteca, opportunamente distanziate. In questa fase, il lettore non potrà aggirarsi liberamente tra gli scaffali, come avveniva prima, ma riceverà il volume o i volumi desiderati dal bibliotecario. Conclusa l'operazione, il lettore verrà invitato ad uscire dall'ingresso posteriore, evitando di indugiare nella galleria o nel giardino per non incrociare altri utenti in attesa. Ad ogni postazione, apposite plance riporteranno affisse tutte le istruzioni e le norme di precauzione igienica utili a contrastare la diffusione del contagio. Dispenser di gel igienizzante saranno a disposizione del pubblico sia nella galleria che nei locali interni, e tutte le fasi del prestito verranno gestite con il rispetto rigoroso dei protocolli di sicurezza.