Mercoledý 27 Maggio18:44:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Abbonamenti bus non utilizzati, lavoratori e studenti non rimborsati: la richiesta

Federconsumatori Rimini propone dei voucher di rimborso da usare alla riapertura delle scuole

Attualità Rimini | 13:28 - 08 Maggio 2020 Macchina obliteratrice (foto di repertorio) Macchina obliteratrice (foto di repertorio).

Federconsumatori Rimini lamenta l'assenza di rimborsi per gli studenti e per i lavoratori che usfruiscono del servizio di trasporto pubblico tramite abbonamento. Da fine febbraio sono infatti chiuse le scuole su tutto il territorio riminese, quindi gli studenti si sono trovati in tasca abbonamenti già pagati, ma non utilizzati negli ultimi mesi. Stesso dicasi per i lavoratori che sono rimasti nelle proprie abitazioni, a causa della chiusura delle attività lavorative. Nell'impossibilità quindi di utilizzare il servizio, hanno chiesto alle competenti società i rimborsi, ma, sottolinea in una nota Federconsumatori Rimini, "non sono state ancora fornite risposte in merito alle richieste avanzate". Federconsumatori invita il governo ad assumere un provvedimento per regolamentare la situazione. Oltre ai rimborsi, viene suggerita l'idea di voucher per un futuro abbonamento a favore degli studenti che da settembre riprenderanno gli stessi percorsi scolastici.