Mercoledý 27 Maggio11:48:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ottantamila mascherine importate dalla Cina non a norma: denunciato

L'uomo è il legale rappresentante dell'azienda, con due depositi, uno nel riminese e l'altro nel bolognese

Cronaca Rimini | 12:51 - 07 Maggio 2020 Mascherine (foto di repertorio) Mascherine (foto di repertorio).

Ottantamila mascherine non a norma sequestrate dai Carabinieri del Nas di Bologna in due depositi, uno in Provincia di Bologna, l'altro in Provincia di Rimini. I prodotti sequestrati, importati dalla Cina e destinati ai mercati di Emilia Romagna e regioni limitrofe, che riportavano in etichetta la marcatura CE e le indicazioni relative a dispositivi di protezione individuale di tipo FFP1, FFP2 e KN95, erano stati immessi nel circuito commerciale in assenza di corrette indicazioni al consumatore e delle indicazioni di sicurezzanonchè privi della documentazione attestante le prove tecniche effettuate e la relativa idoneità all’impiego. Il valore della merce sequestrata è di circa 20.000 euro. Il legale rappresentante dell’azienda, un 50enne, è stato denunciato per frode in commercio e violazione della normativa sui dispositivi di protezione individuale (DPI). Nel medesimo contesto sono state comminate sanzioni per 30.000 euro.