Marted́ 02 Giugno00:36:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus e violenza domestica, Bonaccini: "Una priorità contrastarla in tutto il Paese"

Chieste nuove risorse e dispositivi di protezione per case rifugio e centri antiviolenza

Attualità Rimini | 07:25 - 05 Maggio 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Più prevenzione, sicurezza per ospiti e operatori dei centri antiviolenza e delle case rifugio, erogazione immediata di contributi. La voce del presidente della Regione Emilia-Romagna nonché della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini si alza sul tema della violenza di genere, «una priorità anche durante l'emergenza sanitaria. Questa piaga rischia di aggravarsi per le forzate convivenze dovute alla pandemia. La ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti è d'accordo con le nostre proposte: ora serve un accordo politico per salvaguardare la futura programmazione di bilancio e dare così certezza nel tempo di interventi e azioni sul territorio». Nel frattempo è stata accolta una richiesta storica, quella di superare il vincolo di destinazione del 33 per cento per la creazione di nuovi centri.