Domenica 25 Ottobre22:57:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Striscione offensivo e omofobo contro le forze dell'ordine, la solidarietà di Arcigay Rimini

Il messaggio è stato affisso al parco Peep di Viserba Monte a Rimini, indaga la Digos

Attualità Rimini | 07:49 - 04 Maggio 2020 Il referente di Arcigay Rimini Marco Tonti Il referente di Arcigay Rimini Marco Tonti.

Domenica mattina al parco Peep di Viserba monte a Rimini è stato appeso uno striscione contro le Forze dell'ordine che recita "Sbirri froci crepate merde", subito rimosso e seguito da apposita denuncia. I vigili della locale polizia hanno allertato la Digos, nel frattempo sono arrivati messaggi di solidarietà da varie parti, inclusa l'associazione Arcigay Rimini attraverso il suo referente Marco Tonti, che esprime «piena solidarietà a tutte le forze dell'ordine, in particolare a quegli e quelle agenti LGBT che sono colpiti doppiamente da questa infamia, e la condanna di un gesto fascista e, oltretutto, omofobico. L'uso di insulti omofobici per colpire presunti avversari pareva relegato a un passato non rimpianto, ma evidentemente da certe menti arretrate non ci si può aspettare di meglio che augurare la morte, facendo sponda con l'odio contro i gay, anche alle FFOO. È un fatto indegno, giustamente attuato vigliaccamente col segreto delle tenebre. Ci auguriamo che le che le sempre accurate indagini della DIGOS individuino i responsabili contro i quali ci costituiremo parte civile».