Martedý 27 Ottobre18:43:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dal 22 maggio riapre al pubblico la Fortezza di San Leo

Tutto è stato riorganizzato per garantire massima sicurezza: termoscanner per la febbre e nuova organizzazione visite

Attualità Repubblica San Marino | 13:18 - 02 Maggio 2020 La Fortezza di San Leo La Fortezza di San Leo.

L'amministrazione comunale di San Leo annuncia che da venerdì 22 Maggio sarà possibile visitare nuovamente la Fortezza Rinascimentale, unitamente agli altri spazi museali della città. Una riapertura che sarà in sicurezza, in quanto la fortezza è dotata di grandi spazi alll'aperto, in modo da garantire le indispensabili distanze interpersonali tra i visitatori. D'altro canto in queste settimane di sospensione dei servizi museali, l'amministrazione comunale, nella piena consapevolezza di quanto sia importante la protezione anti-Covid19 all’interno dei luoghi di cultura e di quanto siano necessarie precauzioni per prevenire la potenziale diffusione dell’infezione, ha elaborato un vasto progetto che permetterà gradualmente di riaprire la Fortezza e tutta la città in sicurezza.

In attesa di ulteriori indicazioni che arriveranno dal Ministero, seguendo le indicazioni delle Linee guida per la prevenzione e il controllo del Covid-19 nei luoghi di cultura rese disponibili da ConfCultura e formulato dagli esperti della Fondazione Italia in salute (il cui comitato scientifico è presieduto da Walter Ricciardi, attuale consulente del Ministero della Salute per l’emergenza coronavirus) sono stati predisposti lavori atti a garantire la tutela delle norme igieniche e sanitarie e saranno sperimentate nuove modalità di accesso al fine di evitare le visite di grandi gruppi in contemporanea e contingentare gli accessi alle aree espositive.

In particolare tutti gli ambienti saranno oggetto di una costante sanificazione e pulizia; sarà prevista la fornitura ai visitatori di mascherine, di guanti monouso e postazioni per utilizzo di gel disinfettante per le mani; le visite saranno organizzate per gruppi familiari, piccoli gruppi o focalizzate per singolo o coppia di individui; saranno costantemente garantiti controlli al fine di evitare possibili assembramenti soprattutto nell'area di ingresso/uscita.

E’ stato ristrutturato l’accesso alla Fortezza con l’istallazione di appositi tornelli dotati anche di una ThermApp MD Camera per rilevare la temperatura corporea prima dell’ingresso in Fortezza.

A San Leo, gli ambienti dedicati alla cultura, quindi, continueranno ad essere ospitali e di interesse per tutti, seppure riadattati nelle loro funzioni per tener conto del nuovo contesto di emergenza sanitaria, per mettere in sicurezza i visitatori e i fruitori dei servizi nonché il personale stesso addetto all’erogazione di essi.

Il nuovo contesto ha dato impulso anche alla creazione di appropriate proposte di visita che abbracceranno la Fortezza e tutto il centro storico inserito in un invidiabile contesto storico, naturalistico e paesaggistico.
Saranno disponibili itinerari di eco-turismo con percorsi a piedi o in bicicletta, camminate fotografiche: escursioni tra natura e storia usando la fotografia come mezzo di conoscenza del territorio; verrà creata un’isola pedonale che oltre ad abbracciare la centrale piazza Dante Alighieri coinvolgerà anche le limitrofe vie del centro storico sino al Belvedere della Città dando vita ad un nuovo arredo urbano e creando apposite isole di degustazione dei prodotti locali rispettose dei requisiti di sicurezza e di privacy all’aria aperta; sarà operativo finalmente un nuovo ed appropriato Albergo diffuso che permetterà soggiorni in ambienti sapientemente restaurati e diffusi su tutta la Città.
Non mancheranno quindi le occasioni per scoprire o riscoprire San Leo e il suo territorio, prima di tutto in sicurezza, e secondo le modalità di visita (orari, tariffe, offerte) che presto renderemo note attraverso i nostri canali ufficiali, sito internet www.san-leo.it  e social network.