Venerd́ 07 Agosto02:48:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riaperture anticipate, sindacati contro albergatori: "fuga in avanti, garantire sicurezza lavoratori"

Elogio invece all'amministrazione regionale: "approccio giusto, utile e costruttivo"

Attualità Rimini | 17:07 - 30 Aprile 2020 Riviera di Rimini Riviera di Rimini.

I sindacati in una nota congiunta criticano le associazioni degli albergatori, avanzando dubbi sulla richiesta di anticipare le riaperture, ma soprattutto sull'adozione di un protocollo interno, proprio alla categoria, per la sicurezza. Secondo i sindacati, è corretto il percorso avviato dalla regione Emilia Romagna, coinvolgendo associazioni di categoria e sindacati stessi, per definire le linee guida e i protocolli per avviare le attività. Un approccio definito "giusto, utile e costruttivo", mentre quella degli albergatori è considerata "una fuga in avanti inaccettabile, che non aiuta a creare le necessarie condizioni di sicurezza per tutti, in un momento dove occorre massima collaborazione tra parti sociali e istituzioni". Sono comunque condivise le preoccupazioni sulla prossima stagione turistica: "Siamo preoccupati per i 60.000 lavoratori stagionali della regione, che non hanno certezza della rioccupazione e nessuna copertura di ammortizzatori sociali". I sindacati si auspicano la creazione delle condizioni per avviare la stagione turistica, benché in ritardo e in modo parziale, ricordando che "il lavoro è un diritto fondamentale, ma niente deroghe su salute e sicurezza".