Mercoledý 12 Agosto17:27:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prosegue a Pennabilli il progetto Led per la riqualificazione energetica dei punti luce

Sostituiti i punti luce a vapori di sodio, meno efficienti dal punto di vista illuminotecnico e dei consumi

Attualità Pennabilli | 10:29 - 30 Aprile 2020 Hera luce, montaggio Led Hera luce, montaggio Led.

Sono ripartiti in questi giorni a cura di Hera Luce, società del Gruppo Hera e fra i primi gestori italiani in questo settore, gli interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica del servizio di illuminazione pubblica a Pennabilli. 
Dopo aver completato lo scorso anno il primo stralcio degli interventi, che ha comportato la sostituzione di 721 punti luce, la seconda tranche dei lavori, che terminerà entro fine luglio, prevede la conversione degli ultimi 654 punti luce sui 1.385 totali alla nuova e più efficiente tecnologia a Led (Light Emitting Diode).
Il progetto di riqualificazione energetica della pubblica illuminazione riguarda la sostituzione dei punti luce a vapori di sodio, meno efficienti dal punto di vista illuminotecnico e dei consumi.

L’intervento di ammodernamento tecnologico rientra fra le attività incluse nel contratto di gestione del servizio di pubblica illuminazione che la società del Gruppo Hera ha in concessione e consentirà un forte risparmio nella bolletta elettrica e un notevole beneficio in termini di minori emissioni di CO2.

Pennabilli comune a Led: un risparmio del 66% annuo per i lampioni del territorio cittadino e benefici ambientali
Grazie alle scelte progettuali e realizzative, il futuro impianto di illuminazione pubblica pennabillese sarà tecnicamente all’avanguardia, in linea con la normativa di riferimento e con i più elevati standard nazionali. Sarà, inoltre, totalmente “green”: non solo il ricorso alla tecnologia Led consentirà un risparmio energetico complessivo del 66%, pari a 37,5 Tep ogni anno. In aggiunta a ciò, il 100% dell’energia che lo alimenterà sarà ottenuta da fonti rinnovabili. 
Tutte soluzioni che concorrono ad avere minori consumi e che si riflettono positivamente anche sull’ambiente, comportando minori immissioni in atmosfera per oltre 81 tonnellate di CO2.
Ma non basta: anche le strutture sono pensate per poter essere riutilizzate. L’analisi della “circolarità materica”, che misura quanta parte di ciò che viene impiegato per la realizzazione dell’impianto sia riciclabile, attesta che il 97,6% dei componenti a fine vita potrà essere inserito nel circuito del riciclo.

Oltre 570mila euro di investimento 
L’investimento della seconda tranche di riqualificazione energetica è di oltre 330mila euro, interamente a carico di Hera Luce, che recupererà l’importo con il risparmio energetico ottenuto grazie alla sostituzione di punti luce non più efficienti dal punto di vista illuminotecnico con nuovi apparecchi a Led, quindi senza nessun onere per i cittadini. L’investimento globale, includendo la prima tranche già eseguita di oltre 240mila euro, è pari a 570mila euro.

Un numero di pronto intervento dedicato 
Ricordiamo che ai cittadini è dedicato un servizio tramite il quale possono segnalare direttamente eventuali guasti o malfunzionamenti: attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno, è utilizzabile telefonando al numero verde di Hera Luce 800.498616.

“Grazie a questo progetto di riqualificazione energetica portato avanti da Hera Luce, a regime il servizio di pubblica illuminazione raggiungerà un livello di efficienza energetica pari al 66% rispetto allo stato di partenza degli impianti interessati – sottolinea con soddisfazione il sindaco di Pennabilli Mauro Giannini – Con questo importante progetto, la maggiore efficienza dei led ci consentirà di rendere le strade del territorio comunale meglio illuminate e soprattutto più sicure, senza trascurare, naturalmente, i benefici economici e ambientali che otterremo con il ricorso a un sistema di illuminazione più moderno ed efficiente’’.

“Hera Luce è costantemente impegnata nella ricerca di soluzioni per rendere le città sempre più efficienti e smart. Il nostro obiettivo non è essere solo il fornitore di un servizio, ma un partner qualificato con cui le Amministrazioni Comunali possano sviluppare progetti che valorizzino il territorio e ne migliorino la sostenibilità ambientale”, afferma Alessandro Battistini, direttore Generale di Hera Luce. Peraltro salti tecnologici come quelli in programma per gli impianti di illuminazione pubblica di Pennabilli vanno nella direzione di realizzare almeno due degli obiettivi di sviluppo sostenibile indicati come prioritari dall’Onu da qui al 2030: l’obiettivo 9 (infrastrutture resistenti, industrializzazione sostenibile e innovazione) e l’obiettivo 11 (città e comunità sostenibili). Non è ovviamente un caso, ma l’espressione di una scelta strategica del Gruppo Hera, cha già da diversi anni ha messo al centro delle proprie politiche di sviluppo proprio la sostenibilità e la creazione di valore condiviso”.