Giovedý 22 Ottobre20:22:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus: Cattolica, dal 2 maggio riapre il mercato in piazza De Curtis

Gli operatori saranno sottoposti alla misura della temperatura corporea da parte del personale della croce Rossa

Attualità Cattolica | 17:08 - 29 Aprile 2020 Piazzale De Curtis (da google) Piazzale De Curtis (da google).

Riprende da sabato 2 maggio l’appuntamento settimanale con il mercato di Piazza De Curtis a Cattolica. Consentito il solo settore merceologico alimentare e con un dettagliato protocollo da rispettare. Lo stesso vale per la ripresa del mercato agricolo del mercoledì di via Po. I particolari si trovano in una ordinanza firmata stamani dal Sindaco Mariano Gennari ed in un dettagliato “disciplinare gestionale” allegato controfirmato da Comune, operatori economici ed associazioni di categoria (Confederazione Italiana Agricoltori della Provincia di Rimini e Federazione Provinciale Coldiretti di Rimini). Restano sospesi tutti gli altri mercati ordinari e straordinari, i mercatini e le fiere.

Come cambiano i mercati

Nel dettaglio le aree mercatali di Piazza De Curtis e via Po verranno perimetrate per consentirne l'accesso ai soli operatori autorizzati e contingentare gli ingressi della clientela. Le bancarelle saranno distanziate, ne sono previste 11 per Piazza De Curtis (soltanto i concessionari di posteggio). Un massimo di sei posti sono previsti, invece, per via Po tra i produttori agricoli individuati dalla Coldiretti e dalla CIA. Per gli operatori prevista anche la misurazione della temperatura, a cura della Croce Rosa, e potranno accedere all'area gli ambulanti che risulteranno non avere febbre. Il percorso effettuabile dai clienti sarà guidato ed a senso unico. Ogni banco commerciale potrà servire contemporaneamente al massimo due clienti. Chi volesse acquistare da un banco dove ci sono già due clienti dovrà aspettare a debita distanza senza creare intralcio, mantenendo la distanza interpersonale di almeno un metro. La clientela dovrà obbligatoriamente essere munita di mascherina e guanti monouso e non dovrà in alcun modo venire a contatto con la merce. Nell'area di accesso sarà garantita la presenza di guanti monouso e di soluzione idroalcolica per gli avventori. Quest'ultima dovrà essere messa a disposizione anche nell'area di uscita

Fiori ai defunti

Nella stessa ordinanza viene concessa e disciplinata la consegna di fiori da deporre ai propri defunti ad opera dei fiorai. I congiunti potranno ordinare, dai vari commercianti del settore, i fiori e gli stessi fiorai potranno effettuarne il posizionamento sulla tomba previa prenotazione tramite il custode del cimitero comunale. Le operazioni di consegna si potranno svolgere dal martedì alla domenica, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro ed indossando mascherina e guanti usa e getta.

Per i pescatori

Infine una deroga ad una precedente ordinanza sindacale che consente ai pescatori l’utilizzo dei servizi igienici siti in zona porto.