Venerd́ 07 Agosto03:09:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pacchetto anticrisi a Bellaria-Igea Marina: Cosap, Tari, parcheggi e centri estivi tra i punti

Intanto il sindaco Giorgetti chiede "Unità e vicinanza alle piccole e medie imprese"

Attualità Bellaria Igea Marina | 13:12 - 29 Aprile 2020 Il sindaco di Bellaria Filippo Giorgetti in videoconferenza Il sindaco di Bellaria Filippo Giorgetti in videoconferenza.

Una quota svincola dell’avanzo di bilancio per fronteggiare le minori entrate, misure fiscali a favore delle aziende, meno interessi in caso di ravvedimento operoso, più superfici e meno Cosap per favorire il distanziamento sociale. Sono soltanto alcune delle misure su cui l'amministrazione di Bellaria-Igea Marina sta riflettendo in questi giorni per allontanare sempre più lo spettro della crisi economica e sociale da nuovo Coronavirus. 

L'attenzione del sindaco Filippo Giorgetti però è rivolta anche a tutto il tessuto produttivo della piccola e media ipmresa, ma anche al popolo delle partite iva, il commercio di vicinato, gli artigiani, le strutture ricettive, bar, ristoranti: «Un mondo che rappresenta la colonna portante della nostra economia, che non può reggere altri venti giorni, o trenta in alcuni casi, di chiusura: rivolgo quindi pubblicamente un appello affinchè questo mondo di famiglie e di lavoratori non venga lasciato solo, perchè si punti sull’Italia e sugli italiani: la convivenza tra misure anti contagio e ripartenza dell’economia, anche e non solo in ottica turistica, sia una priorità».
 
La giunta nel frattempo ha deciso di far slittare di un mese i pagamenti di tutti quei parcheggi che, normalmente, cominciano a essere a pagamento dal primo maggio. Sta per essere aperto inoltre un bando per il centro estivo comunale, finanziato per un importo fino a 52 mila euro.