Giovedý 04 Giugno04:16:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La solidarietà delle città gemellate con Rimini, 28 mila mascherine da Yangzhou

Il messaggio di vicinanza dalla sindaca: "Che possano servirvi nella lotta al Coronavirus"

Attualità Rimini | 12:06 - 29 Aprile 2020 Gli scatoloni contenenti le migliaia di mascherine donate dalla città cinese gemellata con Rimini Gli scatoloni contenenti le migliaia di mascherine donate dalla città cinese gemellata con Rimini.

«Finché possiamo saldamente mettere il continente della speranza nei nostri cuori, la tempesta sarà sicuramente sconfitta da noi!». È un una frase di Cristoforo Colombo quella affissa sugli scatoloni con cui gli amministratori della città cinese di Yangzhou, gemellata con Rimini dal 1999, hanno accompagnato l’invio di 28 mila mascherine giunte in Riviera nei giorni scorsi come dono. Un quantitativo estremamente utile nelle prossime fasi di contrasto al diffondersi della pandemia del Covid-19 che, seppur in riflusso, avrà necessità di continuare sul fronte della profilassi ancora per molto.

«A nome di tutto il popolo di Yangzhou vorrei esprimere i miei sinceri saluti al popolo di Rimini che è stato tormentato dalla pandemia e ai colleghi che stanno combattendo in prima linea nella sua prevenzione e cura», scrive la sindaca della città gemella Zhang Baojuan.

Un atto di vicinanza e d’affetto non isolato, che ha avuto numerose altre testimonianze nei messaggi indirizzati alla città dalle città gemelle. Le mascherine arrivate saranno distribuite nei prossimi giorni non appena sarà definita la miglior modalità e gli obiettivi da perseguire nel quadro delle iniziative di prevenzione al coronavirus.