Marted́ 11 Agosto18:15:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fase 2 turismo, Bonaccini: "Mi affido a ingegno e creatività dei romagnoli"

"Al Paese servono prospettive di riapertura"

Turismo Rimini | 12:11 - 28 Aprile 2020 Gabriele Paglierani del bagno 26 di Rimini Gabriele Paglierani del bagno 26 di Rimini.

"Non possiamo tenere chiuso un Paese senza dare prospettive di riapertura. Dobbiamo mettere da parte polemiche e accuse. Bisogna lavorare insieme. Non c'è altra strada". Quanto al turismo, "stiamo già lavorando. Abbiamo visto che si sta pensando a diverse cose, dal plexiglass al bambù... mi affiderei all'ingegno e alla creatività dei romagnoli". Lo afferma Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, ospite della trasmissione 'Circo Massimo' su Radio Capital. "Nel '46 Rimini era la città più bombardata d'Italia - aggiunge - e questa terra era una delle tre aree più povere del Paese: lì, senza avere il mare dei Caraibi, si sono inventati una delle maggiori industrie turistiche al mondo perché hanno un genio, una creatività e un'ospitalità senza uguali. Stiamo giù lavorando ai distanziamenti in spiaggia, si sta immaginando uno steward per ogni bagno, e negli alberghi si possono servire pranzo, cena o colazione in camera per evitare affollamenti nelle sale. Stiamo pensando a come ci si possa preparare al meglio".