Sabato 15 Agosto22:25:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus Rimini: c'è l'ok alle attività di sanificazione e pulizia

Restano chiusi fino al 3 maggio gli arenili, i lungomari e le aree in adiacenza al mare

Attualità Rimini | 17:40 - 25 Aprile 2020 Sanificazione (foto di repertorio) Sanificazione (foto di repertorio).

È in pubblicazione l'ordinanza sindacale contingibile ed urgente che, recependo le ultime disposizioni della Regione Emilia Romagna, introduce la possibilità di accedere ai locali delle aziende che svolgono attività produttive attualmente non ammesse per le operazioni di pulizia, sanificazione e manutenzione.

L'ordinanza – valida dal 25 aprile al 3 maggio – dispone che è ammesso l'accesso ai locali aziendali delle attività produttive attualmente sospese da parte di personale dipendente o terzi delegati per svolgere attività di vigilanza, manutenzione, gestione dei pagamenti, pulizia e sanificazione. L'accesso è ammesso, previa comunicazione al Prefetto, a condizione che siano rispettati i contenuti del "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro". In caso contrario, l'accesso ai locali aziendali è ammesso ad una sola persona. Non rientrano tra le opere di manutenzione e conservative consentite quelle che comportano l'allestimento di cantiere edile.

Le attività di manutenzione e pulizia sono sospese nei giorni festivi e prefestivi del 25, 26 aprile, 1, 2 e 3 maggio.

Restano chiusi al pubblico gli arenili in concessione e liberi, le aree in adiacenza al mare, i lungomari, le aree attrezzate a libero accesso, i servizi igienici pubblici e privati ad uso pubblico, le aree attrezzate per attività ludiche.

Si svolgeranno invece nei giorni 27, 28 e 29 le attività di manutenzione e pulizia dell'arenile da parte dei concessionari demaniali e di raccolta e smaltimento dei rifiuti ad opera dei gestori del servizio. Tali attività sono propedeutiche agli interventi di ripascimento e demolizione delle dune realizzate a protezione delle strutture balneari e di competenza dell'Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile.