Mercoledý 27 Maggio04:39:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dal sostegno psicologico alle video-consulenze, l'equipe di volontari del 'Team Bòta' collegata 24 ore su 24

Un’anziana riminese collegata in video ha potuto fare riabilitazione per il polso

Attualità Rimini | 12:07 - 25 Aprile 2020 I ragazzi del Tam Bota I ragazzi del Tam Bota.

C'è chi, non potendo uscire di casa, ha imparato a realizzare una fasciatura grazie alla video-lezione di un esperto. Oppure c'è chi, avendo perso il lavoro, ha trovato conforto e sostegno nelle parole di una psicologa. Sono alcune delle piccole, grandi storie quotidiane vissute dagli oltre 170 volontari del 'Team Bòta' di Rimini, la rete di solidarietà che fin dai primissimi giorni dell'emergenza Coronavirus ha deciso di attivarsi per dare supporto alle persone più in difficoltà. Difficoltà che, in alcuni casi, interessano anche la sfera della salute (fisica e mentale), a maggior ragione in un periodo di forti tensioni e stress emotivo. Per questo motivo il 'Team Bòta' ha deciso di dare vita a un team di professionisti, composto da infermieri, psicologi, fisioterapisti medici e ottici, capaci di offrire risposte concrete a chi in questi giorni si trova confinato in casa. Una vera e propria 'equipe' connessa 24 ore su 24 e in grado di spaziare in vari campi.


 “In un primo momento il gruppo era composto solo da una decina di persone, ma poi è andato allargandosi coinvolgendo nuovi professionisti, come medici, ottici e infermieri – spiega il coordinatore Michele Fabbri, di professione fisioterapista –. Operiamo in due modalità differenti. La prima riguarda la creazione di materiale informativo (come video, infografiche, articoli) con consigli e suggerimenti utili nel campo della salute: da come fare una puntura in autonomia a come trattare il dolore cervicale fino alla gestione dei conflitti in ambito domestico o al superamento di ansie e paure connesse al periodo di quarantena. Inoltre abbiamo attivato due numeri di telefono dedicati. Tutte le richieste che riceviamo vengono attentamente valutate. Se il caso lo permette, interveniamo attraverso i nostri volontari. Altrimenti indirizziamo il richiedente verso gli enti o le figure sanitarie preposte e lo mettiamo in comunicazione con esse”.


SOSTEGNO PSICOLOGICO E ANCHE FISIOTERAPIA IN VIDEO
Le richieste arrivate nelle ultime settimane, conferma Fabbri, riguardano soprattutto l'aspetto psicologico. “L'isolamento sta mettendo a dura prova tantissime persone, specialmente quelle più fragili. In alcuni casi, per timidezza o incapacità di accettare la realtà, c'è anche una certa ritrosia a chiedere l'aiuto di uno psicologo. Voglio raccontare un episodio avvenuto di recente, che mi ha profondamente colpito. Siamo stati contattati da un ragazzo preoccupato per gli anziani genitori che vivono lontano da lui, in particolare per la madre affetta da una seria patologia neurodegenerativa che purtroppo ha tra gli effetti collaterali anche lo sviluppo di sintomi di tipo psichiatrico. Abbiamo mobilitato una delle nostre psicologhe, che ha contattato telefonicamente il figlio e la donna, tranquillizzando e offrendo conforto e sostegno ad entrambi. In questa delicatissima situazione. C'è poi la storia di un'anziana riminese che, essendo reduce di una frattura al polso, aveva necessità di fare un po' di riabilitazione: così l'abbiamo aiutata collegandoci in video e mostrandole alcuni semplici esercizi da svolgere in autonomia”. “Il nostro attuale obiettivo – conclude Fabbri – è quello di allargare ulteriormente la rete di professionisti che collaborano al progetto. In futuro sarebbe bello poter dare vita una forma di 'sanità sospesa', capace di affiancare ospedali e medici garantendo piccole prestazioni gratuite o ad un prezzo accessibile a chi non se le può permettere, magari passando prima attraverso una raccolta fondi online. Un grazie di cuore a tutti i componenti del nostro team: Andrea, Carlotta, Silvia, Joyce, Marica, Noemi, Massimo, Giovanni e altri ancora”.

I numeri a cui rivolgersi per contattare il Team Bòta 'Salute' sono: Michele 3488897421/Noemi 334 862 4168.