Marted́ 20 Ottobre02:24:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Protezione Civile Bassa Valmarecchia, un piano di potenziamento da 150mila euro

In arrivo due automezzi, una sala mobile e dispositivi di protezione individuale

Attualità Santarcangelo di Romagna | 11:20 - 25 Aprile 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.

Per la Protezione Civile Bassa Valmarecchia è in arrivo un piano di miglioramento da 150mila euro. Nei mesi scorsi l’Amministrazione comunale di Santarcangelo era infatti risultata uno dei beneficiari dei contributi assegnati dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito del programma di potenziamento delle strutture di protezione civile per il triennio 2019/2021. Di conseguenza, i servizi tecnici comunali hanno dunque definito un programma degli interventi ritenuti prioritari al fine di rafforzare il Centro Operativo Intercomunale di Protezione Civile (COI) dal punto di vista delle dotazioni tecnologiche e strumentali.


In particolare, il piano messo a punto dall’Amministrazione comunale comprende una serie di forniture finalizzate a migliorare le dotazioni e i sistemi di comunicazione del COI. Tra le voci di spesa più significative quella relativa all’acquisto di due automezzi, un fuoristrada e un’autovettura, con sirena e lampeggianti in dotazione, oltre ad una minipala bobcat che consente la movimentazione del terreno anche nei contesti più impervi, per un importo complessivo pari a 60mila euro. Tra gli altri beni in elenco figurano poi dispositivi di protezione individuale per i responsabili delle diverse funzioni e dei relativi sostituti, una tenda mobile per la sala operativa nei casi di inagibilità del centro operativo, apposita segnaletica per le aree di emergenza affinché siano ben visibili per i cittadini, nonché strumenti hardware e software per le telecomunicazioni. Inoltre l’acquisto di apparati radiotrasmittenti e stazioni radio consentirà di migliorare in maniera particolarmente significativa i sistemi di comunicazione mobile sui nuovi mezzi e per gli operatori che si muovono sul territorio in situazioni di emergenza.


“In un momento così delicato come quello che stiamo vivendo – dichiara la vice sindaca Pamela Fussi – poter contare su un contributo regionale così significativo per la nostra Protezione Civile è veramente importante. Il Centro Operativo Intercomunale Bassa Valmarecchia è infatti tra i soggetti maggiormente chiamati ad affrontare l’emergenza in prima linea e diventa quindi essenziale proporre tutti i miglioramenti considerati prioritari al fine di renderlo ancora più incisivo e migliorarne ulteriormente la capacità di risposta”. “Pertanto nelle settimane scorse – prosegue la vice sindaca Fussi – gli uffici comunali hanno effettuato una ricognizione delle dotazioni strumentali e tecnologiche già presenti nella struttura operativa intercomunale, per poi definire un programma degli interventi di potenziamento del COI attraverso un equo utilizzo delle risorse messe a disposizione dal sistema regionale di protezione civile. Si è quindi optato per l’acquisto di quei beni e servizi che miglioreranno le reti di comunicazione e la mobilità grazie a nuovi automezzi di intervento e soccorso”.