Martedý 02 Giugno03:51:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus: pregiudicato a spasso per Rimini. "Sono uscito a osservare le stelle"

Quattro persone sono state sanzionate nella giornata di ieri, giovedì 23 aprile

Cronaca Rimini | 17:21 - 24 Aprile 2020 Polizia impegnata nei controlli in tempi di covid-19 Polizia impegnata nei controlli in tempi di covid-19.

Quattro pregiudicati sono stati sanzionati dalla Polizia di Rimini, per inosservanza delle normative anti Covid-19, nella giornata di ieri (giovedì 23 aprile). Alle 16.30 una pattuglia ha notato in via Gambalunga tre persone in atteggiamenti sospetti vicino a una banca. Si trattava di un 37enne di Maglie (Lecce), pregiudicato per diversi reati tra i quali le lesioni e il furto aggravato; padre 41enne calabrese, con una sfilza di precedenti, tra essi furto, porto d'armi e oggetti atti ad offendere, rissa e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti; il figlio 22enne, pregiudicato per furto, rissa e lesioni. Il primo ha cercato di giustificarsi dicendo di essere uscito per fare bancomat, ma era troppo lontano dalla sua abitazione; padre e figlio invece hanno addotto come scusa l'acquisto di un tablet. Il 41enne, ad ogni modo, ha avuto una reazione stizzita ed è stato denunciato per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. Il quarto sanzionato è un 33enne di Prato, residente a Rimini, denunciato qualche settimana fa per un furto in abitazione: la pattuglia in transito lo ha notato in via Macanno intorno alle 22.30. Il giovane ha detto di essere uscito per andare a trovare un amico e per osservare le stelle.