Giovedý 29 Ottobre08:42:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, il 27 e il 28 aprile interventi per la pulizia delle spiagge

La manutenzione compete ai concessionari

Attualità Rimini | 17:48 - 23 Aprile 2020 San Giuliano (foto di repertorio) San Giuliano (foto di repertorio).


Con una lettera indirizzata alla Prefettura e al Servizio Turismo, Commercio e Sport della Regione Emilia Romagna i comuni costieri della Provincia di Rimini, hanno chiesto oggi l'avvio degli interventi per il ripristino delle spiagge su tutto il litorale. La richiesta è finalizzata soprattutto alla pulizia e al ripristino dell'arenile della Provincia di Rimini, smobilitando le dune che  vengono fatte per affrontare la stagione invernale a protezione delle strutture balneari. 

Per ripristinare lo stato dei luoghi, come avviene ad ogni primavera, è necessaria la stretta collaborazione tra i concessionari demaniali marittimi e l'Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile – Servizio Area Romagna. Unità di intenti indispensabile per evidenti ragioni di economia di risorse e tempi di realizzazione. L'approssimarsi della stagione estiva, rende necessaria l'attività dell'Agenzia per gli interventi di manutenzione straordinaria e difesa della costa mediante ripascimento delle porzioni di litorale in erosione. Un'operazione che viene effettuata recuperando, previa demolizione, la sabbia delle dune ed ovviamente quella circostante in eccesso. 

Prima di fare questo è tuttavia necessario che i concessionari demaniali marittimi possano andare sull'arenile per eseguire tutte le operazioni di pulizia delle loro aree e della battigia antistante sino al battente del mare. Un intervento programmato per la prossima settimana nelle giornate di lunedì e martedì 27 e 28 aprile, quando gli operatori provvederanno a ripulire l'arenile che si presenta attualmente pieno di rifiuti i quali vanno spazzati e rimossi prima dell'asportazione della sabbia. 

Una manutenzione, prevista fino al battente del mare e nello specchio acqueo immediatamente prospiciente la battigia, che compete ai concessionari come previsto dalla varie Ordinanze balneari che si sono succedute nel tempo.