Giovedý 29 Ottobre09:21:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bollette elettroniche solidali: il gruppo Hera gira la differenza alla Caritas Italiana

Per chiedere la conversione nell'invio delle fatture basta andare nei servizi digitali

Attualità Rimini | 12:12 - 23 Aprile 2020 Alessandra, una volontaria della Caritas diocesana di Rimini Alessandra, una volontaria della Caritas diocesana di Rimini.

Per ogni cliente che passa all’invio elettronico della bolletta, il gruppo Hera donerà 2 euro a favore della Caritas Itlaiana. L’obiettivo è raccogliere entro fine maggio l’equivalente di 25 mila pasti per la popolazione delle regioni servite, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Marche. L’iniziativa di solidarietà si aggiunge a quelle già attivate dalla multiutility a sostegno di famiglie e aziende in difficoltà.

Fino al 31 maggio è possibile per ogni tipo di cliente attivare l’invio elettronico della bolletta tramite i servizi digitali di energia elettrica, gas, acqua, teleriscaldamento e tariffa a corrispettivo puntuale per la gestione dei rifiuti. Oltre a fare una scelta ecologica, ad oggi sarà possibile fare anche una scelta etica e sociale.

Il gruppo consente anche diluizioni dei pagamenti anche fino a dicembre 2020 riguardo le bollette di tutti i servizi erogati dal Gruppo per importi fino a 4500 euro. Per importi superiori saranno definiti piani di rateizzazione specifici. Hera non applicherà su queste agevolazioni alcun interesse passivo e possono essere richieste da tutti i clienti attivi che prima dell’emergenza erano in regola con i pagamenti, telefonando al Servizio Clienti al numero indicato in bolletta.