Giovedì 04 Giugno04:14:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Verso il 25 aprile: via libera all'omaggio ai monumenti di piccole rappresentanze Anpi

No alla presenza di altre autorità, benché meno di cittadini

Attualità Rimini | 10:37 - 23 Aprile 2020 Un corteo Anpi in centro a Rimini: quest'anno non sarà possibile farlo per il 25 aprile Un corteo Anpi in centro a Rimini: quest'anno non sarà possibile farlo per il 25 aprile.

Normalmente le giornate di avvicinamento alle celebrazioni per la Liberazione dell'Italia dall'oppressione nazifascista segnano uno scontro ideologico tra forze di destra e di sinistra, che in tutta Italia si configurano anche in atti dimostrativi e provocatori.

E nonostante le prescrizioni imposte dai decreti in vigore per contrastare l'emergenza Coronavirsu, il leader di Forza Nuova Roberto Fiore lancia una sfida attraverso Twitter (questo perché Facebook ha cancellato i principali canali di comunicazione degli estremisti di destra perché infrangevano le politiche della comunità in materia di rispetto delle diversità) a "violare" in qualche forma la "dittatura sanitaria" e a "rompere la gabbia di una quarantena intollerabile" in vista del 25 aprile.

Di contro, le associazioni partigiane e combattentistiche hanno ottenuto il via libera e prendere parte alle cerimonie di sabato, con modalità di distanziamento interpersonale compatibili con la situazione emergenziale. Così comunica il capo di Gabinetto del ministero, Matteo Piantedosi in una circolare inviata a tutti i prefetti.

Potranno quindi essere consentite "forme di celebrazione della tradizionale cerimonia di deposizione di corone, innanzi a lapidi o monumenti di caduti che prevedano, oltre alla presenza dell'autorità deponente, la partecipazione delle associazioni". I prefetti sono invitati ad agevolare il più possibile forme di intesa con le associazioni. Non è prevista la presenza di altre autorità, civili e militari, così come va esclusa qualsiasi forma di assembramento.