Sabato 30 Maggio10:10:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Stagione conclusa per gli Under 13 del Rimini Calcio

Mister Finotti: "Non è il massimo, ma ci adeguiamo alla situazione"

Sport Rimini | 17:42 - 22 Aprile 2020 Under 13 del Rimini Under 13 del Rimini.


Dopo la decisione della Federazione, che preso atto del perdurare dell’emergenza sanitaria ha optato per concludere anzitempo la stagione di tutto il calcio giovanile, con i tecnici della cantera biancorossa tracciamo il bilancio di un’annata decisamente particolare. Il nostro viaggio comincia con mister Massimo Finotti, tecnico dell’Under 13, i più piccoli tra i ragazzi del settore giovanile del Rimini F. C.

Si tratta senza dubbio di una situazione imprevedibile, che naturalmente colpisce e addolora per tutto ciò che è avvenuto e sta succedendo nel mondo. Un evento mai accaduto prima a livello globale di fronte al quale possiamo fare ben poco. E’ chiaro che terminare una stagione in questo modo non sia il massimo, ma non possiamo fare altro che adeguarci alle inevitabili decisioni che sono state prese”. Nonostante una realtà del tutto insolita i baby biancorossi non si sono fermati ma hanno continuato la propria attività. Con il preparatore atletico Alex Fattori, di concerto con il responsabile del settore giovanile Aldo Righini, abbiamo proposto loro un lavoro fisico e atletico da svolgere a casa quotidianamente. Un modo semplice ma crediamo importante per dire che la società c’è, che i tecnici ci sono, dunque per continuare ad avere un rapporto con i nostri giovani anche in un momento particolare come questo. Lo stesso Aldo è vicino a tutti noi dello staff, periodicamente facciamo delle video conferenze con i tecnici di tutte le formazioni, anche se in maniera differente rispetto al solito cerchiamo di proseguire il nostro lavoro”. Per mister Finotti il bilancio della stagione è positivo. “Il voto va sempre dato confrontando l’inizio con la fine, cosa si era cioè in grado di fare in avvio di stagione con quanto si riesce a esprimere ora, questo sia a livello di gruppo che di singolo analizzando i progressi di ciascuno. Spiace sia finita così perchè il gruppo stava raccogliendo i frutti di quanto seminato, la differenza tra la prima e la seconda parte di stagione è stata evidente, ma sia io che Diego Caverzan, il mio prezioso braccio destro, siamo soddisfatti di quanto fatto dai ragazzi. Ognuno di loro ha lavorato con passione, impegno e, appunto, mostrato progressi importanti”. Su queste basi la ripartenza, indipendentemente da quando avverrà, sarà più facile. Nel complesso sarà uno stop lungo ma credo i ragazzi avranno talmente voglia di tornare a correre dietro a un pallone che, proprio come accade all’inizio di ogni stagione sportiva, ripartiranno con ancora più voglia ed entusiasmo di prima”.

Sergio Cingolani - Ufficio stampa e comunicazione Rimini F. C.