Mercoledì 21 Ottobre07:02:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Marino: presto riapertura servizi ospedalieri. Sistema di controllo a distanza per alcuni pazienti

Rimarrà ancora il divieto di visita ai pazienti ricoverati, anche se non affetti da Covid-19

Attualità Repubblica San Marino | 16:59 - 21 Aprile 2020 Un momento della riunione di ieri (lunedì 20 aprile) del Gruppo di coordinamento Un momento della riunione di ieri (lunedì 20 aprile) del Gruppo di coordinamento.

Il Gruppo di coordinamento ha predisposto il progetto per la riapertura di diversi servizi all’Ospedale di Stato.

Nella riunione che si è tenuta ieri pomeriggio (lunedì 20 aprile) erano presenti, il Commissario Straordinario per l’Emergenza Covid-19 Massimo Arlotti, il Direttore Generale dell’ISS Francesca Mularoni, il Direttore Amministrativo Sandro Pavesi, il Dirigente dell’Authority Sanitaria Gabriele Rinaldi, il Direttore del Dipartimento Ospedaliero Ivonne Zoffoli, il Direttore delle Cure Primarie Agostino Ceccarini, la Responsabile della Comunicazione-URP Stefania Stefanelli e i funzionari della Segreteria di Stato alla Sanità.

Il progetto per la graduale riapertura dei servizi ospedalieri prevede una diversa organizzazione del lavoro, per rispettare le esigenze sanitarie dettate dall’emergenza Covid-19 e dalle caratteristiche di diffusione del nuovo coronavirus.

Sarà infatti predisposta un' operatività diversificata per ridurre gli assembramenti di pazienti e anche una riduzione dei posti letto. In particolare nei principali reparti di degenza sarà realizzata un’area di osservazione dove saranno posizionati i pazienti in attesa dell’esito dell’esame sulla presenza del virus Covid-19. Screening che sarà esteso anche a tutti gli altri pazienti che necessiteranno di un ricovero in Ospedale. Resterà anche operativa l’area di degenza specifica per pazienti Covid-19.

Per alcune categorie di assistiti, quali in particolari alcuni pazienti cardiopatici e diabetici, dove possibile, sarà anche attivato un sistema di controllo con dispositivi medici a controllo remoto per l’assistenza a distanza senza la necessità di recarsi in ospedale.

Permarrà infine, ancora in questa fase, il divieto di visita da parte di familiari e amici ai pazienti ricoverati, anche se non affetti da Covid-19.

L’Ospedale di Stato sarà anche dotato di ulteriore strumentazione per il controllo delle persone in ingresso, anche con rilevazione della temperatura.