Venerd́ 27 Novembre17:54:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus Novafeltria: sanzionato 34enne davanti casa di parenti. "Ho portato loro da mangiare"

Sanzione da 900 euro invece per due trentenni, che a Poggio Torriana sono passati in auto in una strada chiusa

Cronaca Novafeltria | 13:35 - 21 Aprile 2020 Posto di blocco dei Carabinieri di Novafeltria Posto di blocco dei Carabinieri di Novafeltria.

Prosegue l'attività di controllo posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Novafeltria per verificare il rispetto delle normative anti diffusione di contagi da Covid-19. Nelle ultime ore sono state controllate 150 persone, sette quelle verbalizzate (sanzioni previste da 400 a 3000 euro).

Tra esse un 51enne senegalese, residente a San leo, fermato a Dogana di Verucchio, che ha detto di essere rientrato da Rimini, dove era stato per trasferire del denaro all'estero attraverso un punto "Money Transfer", senza però riuscirci. Un 34enne di San Leo è stato sorpreso distante da casa, all'esterno dell'abitazione di alcuni parenti, mentre stava chiacchierando: ha cercato di giustificarsi dicendo di essere lì dopo aver consegnato un pasto. Infine in via Cannella a Poggio Torriana, strada attualmente chiusa al traffico a seguito di ordinanza comunale, sono stati fermati alla guida delle loro auto un 35enne di Santarcangelo e un 36enne di Longiano. Per loro doppia sanzione: 533 euro per la violazione delle disposizioni anti Covid-19, più 400 euro per aver percorso una strada chiusa al traffico.

I Carabinieri della Compagnia di Novafeltria, in una nota, annunciano la prosecuzione dei controlli "a tutela della salute di tutti i cittadini, messa invece a repentaglio da chi non accetta di rispettare le regole dettate dagli ultimi decreti".  Ricordano inoltre "che è stato fatto divieto a tutti di circolare se non per comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza o motivi di salute, e che le nuove disposizioni di legge prevedono per i contravventori sanzioni da € 400,00 a € 3000,00, da aumentare fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo e da raddoppiare in caso di recidiva".