Domenica 25 Ottobre17:33:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Si avvicina la fine del lockdown, Rimini al via dal 4 maggio

Il premier Conte annuncia: "Linee guida omogenee per tutte le Regioni"

Attualità Rimini | 09:24 - 19 Aprile 2020 Blocchi stradali Blocchi stradali.

Ripresa delle attività produttive il 4 maggio, nella cabina di regia "anche i rappresentanti dei governi locali, che hanno espresso adesione al disegno" del governo di "un piano nazionale" con "linee guida omogenee per tutte le Regioni". Lo annuncia il premier Conte, precisando che "sul fronte delle misure di tutela della salute, il Governo lavora per implementare i Covid hospital, l'assistenza territoriale e usare al meglio le applicazioni tecnologiche e i test per rendere sempre più efficiente prevenzione e controllo del contagio". Dal 3 maggio anche Rimini non sarà più zona rossa. Saranno revocati tutti i blocchi stradali e sopratutto alcune aziende potrebbero riaprire.  La curva dei nuovi contagi e dei ricoveri continua a scendere e le restrizioni imposte hanno funzionato. "Non c’è più ragione, da quella data in poi, di andare avanti con le misure speciali che abbiamo adottato finora", dicono in coro i sindaci del Riminese. Il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, sta avendo degli incontri con i rappresentanti del mondo del lavoro, degli enti locali e dei distretti produttivi. Si lavora, spiega la Regione, per prepararsi nel miglior modo all’eventuale riapertura di alcune realtà produttive regionali, anzitutto, quelle più vocate all’export. Oggi intanto si riunirà il tavolo provinciale del lavoro istituito a Rimini: "Affronteremo nei particolari le situazioni - spiega il presidente della Provincia Riziero Santi - per dare, in tempi stretti, le prime risposte per le aziende che ci chiedono di ripartire subito e garantiscono sull’uso di dispositivi di protezioni e misure precauzionali."