Domenica 31 Maggio23:53:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Test sierologici a tappeto a Riccione, Pd frena la maggioranza: "C'è una delibera regionale"

Secondo il segretario Simone Imola, la maggioranza si sarebbe presa il merito di una decisione della Regione

Attualità Riccione | 07:58 - 19 Aprile 2020 Nel riquadro Simone Imola Nel riquadro Simone Imola.

I test sierologici muovono il dibattito nell'opinione pubblica riccionese. La maggioranza preme per test a tappeto, la minoranza frena, in ossequio alle disposizioni regionali. Il segretario del Pd Simone Imola rileva che nella delibera regionale non è prevista alcuna somministrazione a tappeto del test nei territori regionali (compresa la nostra Provincia), vietando espressamente di procedere all'effettuazione di test sierologici rapidi su privati cittadini, a meno che i laboratori privati si mettano a disposizione dell'autorità pubblica per aumentare il numero di test. Imola "bacchetta" l'assessore Luigi Santi che su Facebook ha evidenziato: "Grazie a Riccione ecco finalmente la delibera della regione sui test sierologici. Da Marzo il Comune di Riccione sta lavorando a questa soluzione!". Imola attacca: "Secondo lui quindi la Regione ha fatto la delibera sui test sierologici grazie a Riccione e addirittura dietro suggerimento del nostro Comune.  Non sapevamo nemmeno che addirittura dal mese di Marzo la nostra amministrazione stava lavorando alacremente a questa proposta, anche perché la prima volta che abbiamo sentito la Tosi parlare di test sierologici è stato nella giornata di venerdì 17 aprile, avanzando anche proposte balzane e ridicole come quella del test sospeso per i non abbienti". Un intervento che, sottolinea Imola, è arrivato dopo la presa di posizione della Regione, attraverso il Commissario ad acta alla sanità Sergio Venturi, sui test sierologici.