Venerd́ 05 Giugno03:49:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Lo spaccio di droga non si ferma ai tempi del Covid-19: arrestati due ventenni di Rimini

Sono stati visti in viale Tripoli mentre erano in sella alle loro biciclette

Cronaca Rimini | 13:25 - 18 Aprile 2020 La Marijuana e i soldi sequestrati dai Carabinieri di Rimini La Marijuana e i soldi sequestrati dai Carabinieri di Rimini.

Due riminesi ventenni, già noti alle forze dell'ordine per i precedenti di Polizia, sono stati fermati e arrestati nella tarda serata di ieri (venerdì 17 aprile) dai Carabinieri della stazione Rimini Porto, affidati alla guida del Maresciallo Marco Manconi. I due giovani sono stati notati mentre percorrevano viale Tripoli a bordo delle proprie biciclette e fermati per il controllo di routine, in tempi di normative anti covid-19. Uno dei due è stato però visto mentre si liberava di un involucro, gettandolo in un giardino, contenente un etto di marijuana. La successiva perquisizione personale ha permesso il rinvenimento di altri tre involucri, contenenti un etto e 82 grammi della stessa sostanza stupefacente, nonché di 470 euro, somma sequestrata in quanto ritenuta provento di spaccio. L'arresto dei due ventenni è stato convalidato questa mattina (sabato 18 aprile) e il giudice ha accolto, nel processo per direttissima, la richiesta di patteggiamento a un anno e quattro mesi di reclusione. I ventenni, imputati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e difesi dagli avvocati Enrico Graziosi e Mario Scarpa, hanno ottenuto il beneficio della sospensione condizionale della pena.