Mercoledì 27 Maggio05:47:12
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Le scuole di danza della città di Rimini unite attorno alla speranza di una rapida ripartenza

Anche il settore sta attraversando innumerevoli difficoltà. Una lettera per rassicurare soci e genitori

Sport Rimini | 10:16 - 17 Aprile 2020 Foto di Francesco Grillo Foto di Francesco Grillo.

Le scuole di danza (asd) di Rimini "A. Ardelean", Aulos, Centro danza futura, Dance studio, Idance, "Manu&Co", Manuale di danza, Progetto danza, "Step by step" e la scuola di balletto si sono unite attorno alla speranza di una ripartenza rapida delle attività educative e didattiche in città, garantendo piena sicurezza e rispetto delle normative del caso.

Per questo hanno deciso di scrivere una lettera per infondere «fiducia e speranza ai nostri soci e relativi genitori, che da oltre quaranta giorni stanno vivendo un periodo difficile e pieno di incognite. Oggi noi rappresentanti di alcune scuole di danza di Rimini sentiamo il dovere di esprimere il nostro punto di vista e di esporre le nostre grandissime difficoltà nel gestire le conseguenze emotive, economiche, didattiche, e per esprimere un  concreto gesto di speranza per tutti i nostri associati. Emotive perché ci manca la cosa più bella, guardare negli occhi i nostri ragazzi, sentire il loro respiro, vederli mentre si asciugano il sudore,  curare i loro dubbi, condividere con gioia i loro successi. Economiche perché le nostre associazioni sportive continuano a generare costi (affitti, utenze e scadenze contabili in primis). Didattiche perché avevamo in calendario grandi cose, i saggi di danza ma ancor prima una rassegna al teatro Amintore Galli prevista il 30 aprile con la collaborazione del Comune di Rimini (istituzione Musica teatro eventi), che si è subito impegnato per la riprogrammazione dell’evento.

Vogliamo allora ribadire ai nostri allievi associati di restare al sicuro in casa e dare al contempo un segnale di costante presenza “virtuale” in attesa che la situazione si sblocchi e si torni gradualmente al regime di normalità».

Responsabili e maestri sono in costante contatto digitale con gli associati per tenere mini lezioni di mantenimento o per suggerire il giusto approccio mentale per superare questa fase.